Zaia e le fibrillazioni leghiste: serve unità, ma avanti tutta con l’autonomia perché è scritta nella Costituzione

255

MILANO –  “Ci troviamo a essere i portabandiera della Costituzione. Una gestione troppo centralista ci porta ad avere oggi una Italia a due velocità. Quindi, a coloro che si lamentano dell’Italia a due velocità ricordo che non è per colpa dell’autonomia ma del centralismo”.

 

Così il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, a margine del primo Festival delle Regioni e delle Province Autonome in corso a Milano.

“In questa fase abbiamo bisogno di unita’ e non di divisioni. Dopo di che la Lega e’ un grande partito ed e’ inevitabile che ci siano estrazioni sociali culturali e ideologie diverse, ma come diceva Bossi ‘da soli si fa prima ma insieme si fa molta piu’ strada’”. “Per me esiste la Lega punto e basta”, ha aggiunto Zaia.

Quindi, il governatore veneto ha riservato un passaggio anche sulle Province.  “Funzionavano ed è un bene che tornino ad essere elettive”.  “Lo dice – sottolinea – una persona che ci crede fino in fondo visto e considerato che sono stato per due mandati presidente di Provincia, quando ancora si eleggeva il presidente di Provincia che aveva un mandato chiaro dal popolo” .

Articolo precedenteSpeciale Natale. Alla Pasticceria Frida di Magenta: panettoni per tutti i gusti e tante idee regalo
Articolo successivo+++ Cina: dal re del riciclaggio allo shaboo della criminalita’ milanese. L’indagine di su Liangbao Cai, nome di battaglia ‘Matteo’ +++