Vittuone, bagarre in maggioranza: Insieme per Vittuone contro Bergamaschi

    53

    Riceviamo e pubblichiamo

    NON ABBIAMO MAI PRESO IN GIRO NESSUNO

    VITTUONE – Le uniche dichiarazioni fuori luogo sono dell’assessore
    Bergamaschi. Il Gruppo consiliare Insieme per Vittuone e non Forza Italia, che è uno dei componenti del gruppo in cui fanno parte a pieno titolo Fratelli d’Italia e indipendenti, ha dichiarato quanto è stato fatto e quanto ci sarà da fare nel prossimo futuro. E’ vero che la variazione non è ancora stata approvata, ma quanto citato è la proposta fatta dagli uffici al settore finanziario contenente interventi che sono prioritari, necessari e condivisi di cui il giudizio non spetta al singolo assessore soprattutto se esterno al consiglio comunale.

    “Noi non prendiamo in giro nessuno e sicuramente non nascondiamo le cose. L’assessore Bergamaschi probabilmente non sa, dato che non è di sua competenza, che presto inizieranno sul territorio comunale i lavori per la posa dei cavi di fibra ottica per il progetto banda larga di Regione Lombardia. Questo vuol dire che verranno fatti scavi e tracce che vanificherebbero interventi pesanti sulle strade. Ma stia sereno che la normale manutenzione sarà fatta e che comunque le strade erano in questo stato anche prima che entrassi in giunta e mi pare non si sia mai lagnato per questo”. Dichiara Tenti.

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    “L’assessore dichiara che l’ufficio è bloccato? vogliamo suggerire all’assessore di
    partecipare ai vertici di maggioranza in modo da rendersi conto che la mancanza di scelte comporta l’impossibilità di approvare gli atti e dunque non avere fondi in più”. Ricorda il coordinatore di Fratelli d’Italia Sala.
    “Peccato che il fervore con cui ha dichiarato alla stampa non l’abbia utilizzato per dire quale sia la sua idea di paese in modo da poter sbloccare piani fermi da anni e che porterebbero risorse consistenti alle casse comunali. Attaccare Forza Italia che da 20 anni lavora sul territorio di Vittuone e ha contribuito in modo significativo per il miglioramento di esso è solo pura cattiveria e sicuramente di chi non conosce affatto la storia di Vittuone”, dichiara il coordinatore di Forza Italia Zenaboni.
    Forse invece il vero problema è che dà fastidio il decisionismo dell’assessore Tenti e del consigliere Manini. Ci è stato chiesto di dare una mano e in poco più 180 giorni ecco i risultati di quanto fatto:
    – Miglioramenti nel servizio taglio del verde
    – Acquisto trattorino per taglio erba
    – Rifacimento aiuola piazza Garibaldi
    – Sistemazione del primo lotto del giardino del cimitero
    – Avvio del servizio pre e post scuola
    – Riaccensione dopo un guasto della rotonda del Destriero buia da tempo- Predisposizione ed approvazione in CC di un piano di riqualificazione di una corte fermo
    da anni e uno dei primi interventi sul centro storico
    – Avviato Iter che porterà a gennaio l’assegnazione del bando per l’illuminazione a Led
    Poi c’è da ricordare l’intervento sulla piscina Mike Bongiorno, opera per la quale
    l’Assessore Bergamaschi non ha perso tempo per prendersi i meriti con la stampa, anche  se non di suo ambito essendo opere pubbliche, e infatti tutto si è sbloccato con l’ingresso in giunta di Tenti. Perché non l’ha fatto prima? Tempismo perfetto o capacità amministrativa? Fin ora non avevamo detto nulla ma dato che si vuole mettere i puntini sulle “i” facciamolo fino in fondo.
    Ci sembra che questo elenco sia sufficiente per 180 giorni, dato i risultati precedenti.
    “Inoltre vanno aggiunti tutti i piccoli interventi e il lavoro d’ufficio per la predisposizione di atti fermi da tempo non visibili ma che certamente lo saranno dopo aver preso le scelte politiche e la maggioranza deciderà come muoversi.” Dichiarano Tenti e Manini.

    Tenti e Manini hanno ricevuto le deleghe dal sindaco e rispondono al sindaco e non ad un assessore esterno non eletto.
    “Ricordiamo che ci sono priorità e scelte da prendere e per noi Villa Venini è una di queste per la quale bisogna fare presto visto i tempi dettati dagli atti.” Conclude Tenti
    All’assessore Bergamaschi suggeriamo al posto di fare sparate alla stampa di dire cosa vuole fare. Noi siamo ben disposti ad ascoltare per arrivare ad un accordo per portare avanti le cose da fare. Certo gli attacchi mezzo stampa non servono a nulla a meno che non si voglia utilizzare Tenti per darsi un po’ di visibilità.

    INSIEME PER VITTUONE

    Articolo precedenteBachelet di Bià e Quasimodo di Magenta tra le migliori scuole di Milano e provincia
    Articolo successivoLegnano, torna la settimana della Cultura d’Impresa: ‘Lasciati guidare’