Virus, due casi a San Giorgio su Legnano e uno a Cerro Maggiore

    66

     

    SAN GIORGIO SU LEGNANO – Un secondo caso a San Giorgio e uno a Cerro. La lista di chi è stato contagiato dal Covid -19 nella nostra zona si arricchisce purtroppo di due unità. Nel primo caso ne ha dato comunicazione, dopo averla ricevuta dall’Ats tramite la Prefettura di Milano, il sindaco Walter Cecchin:  “riteniamo opportuno informare- scrive- mantenendo la completa e dovuta riservatezza, che le autorità sanitarie hanno individuato un secondo caso di paziente positivo a Covid-19 a San Giorgio su Legnano. Nel frattempo in questi giorni sono state attivate tutte le procedure per la gestione e controllo giornaliero delle persone sottoposte alla quarantena obbligatoria tramite il Centro operativo comunale che prevede l’intervento e collaborazione di servizi sociali, Polizia Locale e Protezione Civile”.
    Cecchin ha ringraziato  “tutte le autorità sanitarie per il loro operato, ma anche i medici di base per il loro “costante lavoro silenzioso”. La comunicazione del caso riguardante Cerro è giunta dal sindaco Giuseppina Berra: “cari concittadini di Cerro e Cantalupo buona serata a tutti – ha comunicato in un video – il dovere di un sindaco è di informare e tranquillizzare i propri cittadini, oggi ho ricevuto il report quotidiano di Ats e  ho riscontrato che anche a Cerro Maggiore abbiamo un caso positivo di coronavirus; come amministrazione ci siamo subito attivati all’inizio di questa epidemia e abbiamo fatto in modo che i nostri dipendenti comunali potessero lavorare tramite lo smart working”. Berra precisa che il comune ha attivato a beneficio dell’utenza il servizio tagliacode “in modo da favorire gli utenti nel venire in comune senza far lunghe code”. Oltre a fare gli auguri al concittadino colpito, Berra ribadisce il consiglio ai cittadini di restare a casa e uscire il meno possibile.
    Cristiano Comelli
    Articolo precedenteAgenzia delle Entrate: oggi riapre lo sportello di Abbiategrasso
    Articolo successivoSalvini: ‘Decreto imperfetto, a che servono le profumerie aperte?’