Virus/2, Trivelli (Dg Welfare): ‘In Lombardia intercettati 12mila positivi su 150mila’

    46

     

     MILANO  “Il Veneto ha effettuato screening sul 13% della popolazione, noi abbiamo una percentuale piu’ alta, pero’ ancora oggi penso che siano 150.000 i contagiati in Lombardia e noi ne abbiamo intercettati 11-12.000″. A dirlo e’ il direttore generale della Sanita’ lombarda, Marco Trivelli. Il dirigente regionale, intervenuto a chiusura del convegno ‘Covid 19. Il virus ignorante’ tenutosi al Palazzo Lombardia, spiega che si’ i tamponi sono fondamentali per rendere sicura “la vita sociale”, pero’ “il numero di tamponi che facciamo ancora oggi e’ assolutamente incomparabile al bisogno, al numero degli italiani”. Ecco allora che per Trivelli la grande arma per combattere il virus e’ l’isolamento unito ai comportamenti.
    Dopodiche’, il dg assicura che verranno aumentate le prestazioni per quanto riguarda le tempistiche dei referti, che ad oggi sono gia’ elevate: per quanto riguarda il comparto scuola, Trivelli infatti parla del 75% dei referti processati entro le 24 ore e del 20% processati in 24/48 ore.
    Sul futuro, il dirigente del Welfare lombardo inquadra nella cosiddetta “abitudine all’urgenza” il pericolo maggiore: in quel caso infatti “si sfilacciano i comportamenti e puo’ penetrare il contagio”. “In Lombardia abbiamo imparato tanto”, sottolinea Trivelli, “e siamo in condizioni di comportarci diversamente, ma il covid puo’ essere una sorpresa, perche’ nessuno di quelli che ci critica attualmente puo’ scommettere su un numero di contagi e di ricoveri da qui a sei settimane”.
    Un Trivelli a cui non piace la parola ‘sfida’, semplicemente perche’ “la sfida si puo’ perdere”, mentre qui la sconfitta non e’ piu’ ammessa. “Noi dobbiamo curare tutti e permettere alla vita sociale di riprendere pur convivendo con il virus”, chiosa.
    Articolo precedente‘++Ats Milano: virus, 39 positivi nelle scuole, 771 in isolamento
    Articolo successivoBareggio: incendio in carrozzeria, brucia un’auto