Vigevano: si reca allo sportello Inps e scopre di essere morto

    32

    VIGEVANO PV –  Un 30enne vigevanese è stato  vittima di un clamoroso errore burocratico. Recatosi negli uffici dell’Inps per richiedere le credenziali dello Spid, il sistema Pubblico di identità digitale, ha scoperto allo sportello di essere deceduto in data 14 febbraio. L’impiegata ha persino creduto che l’incredulo cittadino fosse lì con i documenti di un defunto pur di ottenere le credenziali.

     

    Codacons:Un episodio ai limiti dell’incredibile, chiediamo che venga fatta al più presto chiarezza sull’accaduto e venga regolarizzata la posizione dello sfortunato cittadino. Purtroppo si tratta di errori burocratici non così rari con un sistema farraginoso come il nostro. Per informazioni e segnalazioni contattare il Codacons all’indirizzo codacons.pavia@gmail.com o al recapito 347.9619322”.

    Articolo precedenteMortara: minaccia di morte i vicini di casa, in manette un 46enne
    Articolo successivoLega contro 5 Stelle: ‘Vogliono nazionalizzare le ferrovie della Lombardia’