CronacaNews

Vigevano: aveva sottratto a un’anziana 140mila euro, per un 38enne si aprono le porte del carcere

L'uomo dovrà scontare una pena di 4 anni e 15 giorni di reclusione

VIGEVANO PV – Il rumeno ad Arcore in provincia di Lecco, tra il 2007 e il 2010 aveva avvicinato una persona anziana e sola, carpendone nel tempo la sua fiducia. Durante i tre anni le aveva fatto credere di voler occuparsi delle sue spese e necessità riuscendo a gestire i suoi soldi e con la scusa di dover pagare spese mediche, spese di casa o pagamenti vari, le aveva sottratto la cifra di 140mila euro dal conto corrente.

Indagini condotte a quell’epoca avevano portato a una sua condanna nel 2017 per circonvenzione d’incapace ad anni 3 e mesi sei di reclusione con pena sospesa.

 

Essendo comunque dedito alla commissione di reati e avendo cumulato condanne anche per maltrattamenti e minacce, la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lecco emetteva nei suoi confronti il 30 novembre 2020 un provvedimento di esecuzione di pene concorrenti e contestuale ordine di carcerazione per una pena complessiva di anni 4 e giorni 15 di reclusione e una multa di 1200 euro.

Nel tardo pomeriggio di ieri 9 novembre il cittadino rumeno è stato sorpreso dai carabinieri della stazione di Vigevano all’interno di un B&B a Vigevano unitamente alla moglie e arrestato.

Dopo le formalità di rito è stato associato presso la casa circondariale di Vigevano.

Contributo tratto dal sito www.vigevano24.it

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi