+Via a due nuove tratte di Pedemontana: 1.26 miliardi di euro, 2500 posti di lavoro. Fontana: giorno importante per la Lombardia

403

 

MILANO  – Passo in avanti per la realizzazione delle tratte dell’Autostrada Pedemontana Lombarda, la Tratta B2 e la Tratta C, gia’ aggiudicate a Webuild a settembre dello scorso anno. E’ stato infatti firmato il contratto da 1,26 miliardi di euro, condizione utile all’avvio dei lavori.

Il contratto prevede la progettazione esecutiva e la costruzione di circa 30 km di autostrada e viabilita’ collegata dell’Autostrada Pedemontana Lombarda, Tratta B2 (da Lentate sul Seveso a Cesano Maderno) e Tratta C (da Cesano Maderno alla tangenziale est di Milano A51). Webuild, in quota al 70%, guida il consorzio che realizzera’ l’opera, a cui partecipa anche Pizzarotti. Per l’esecuzione del contratto, si stima saranno generati 2.500 posti di lavoro, tra dipendenti diretti e terzi.

Commissionata da Autostrada Pedemontana Lombarda S.p.A., con concedente Concessioni Autostradali Lombarde S.p.A., la nuova infrastruttura andra’ ultimata per le Olimpiadi invernali di Milano-Cortina del 2026 e avra’ un rilevante valore strategico per il territorio. Scopo principale del progetto e’ riorganizzare i collegamenti stradali del quadrante Varese-Como-Bergamo-Milano, decongestionando il traffico della A-4 e dei centri urbani attraversati e alleggerendo quello del sistema tangenziale di Milano, con la creazione di un nuovo asse esterno alla metropoli. Le nuove tratte saranno vere e proprie “smart road”, innovative anche in previsione delle future attivita’ di manutenzione. La soluzione progettuale sviluppata da Webuild prevede infatti l’installazione di sistemi di trasporto intelligenti cooperativi (C-ITS), l’utilizzo di tecnologie che renderanno le strade pronte ad accogliere anche veicoli a guida autonoma, e l’installazione di un sistema di diagnostica in continuo delle principali strutture portanti attraverso strumenti di monitoraggio dei principali parametri di stress strutturale (deformazioni, carichi, vibrazioni, temperatura).

  “Oggi e’ una giornata molto importante – ha dichiarato Attilio Fontana, presidente di regione Lombardia – finalmente potranno ripartire i cantieri per questa infrastruttura che contribuira’ ad alleggerire il traffico intorno e su Milano. Regione Lombardia ha investito e continua a investire molto per migliorare gli spostamenti sul territorio regionale, la Pedemontana avra’ in questo senso un ruolo fondamentale”. “Un’autostrada, oggi, non e’ solo ferro e cemento, ma vive le stesse sfide di tutti gli altri sistemi, viventi e non viventi: il cambiamento climatico, la tecnologia e la transizione energetica ed ecologica entro il 2030 – ha dichiarato Luigi Roth, presidente di Autostrada Pedemontana Lombarda – siamo di fronte a un nuovo paradigma, che ci sfida su quattro elementi di grande importanza: migliorare la capacita’ delle infrastrutture di trasporto con l’uso di dati e Intelligenza Artificiale; aumentare la sicurezza, grazie ai sistemi di controllo dell’asset autostradale e dei veicoli da remoto; gestire la transizione energetica pensando alla trazione elettrica e infine pensare in termini di sostenibilita’ complessiva dell’opera, sia nella realizzazione sia nella gestione. Una sfida importante, con un investimento di circa 1,26 miliardi di euro per le due nuove tratte della lunghezza complessiva di oltre 26 km, che aggiungeranno un tassello fondamentale per la realizzazione della piu’ importante opera pubblica attualmente in corso d’opera in Italia”, ha aggoiunto Roth. “Abbiamo ricevuto con soddisfazione la conferma della firma del contratto con il contraente generale che realizzera’ le tratte B2 e C del collegamento autostradale – ha dichiarato Gianantonio Arnoldi, amministratore delegato di Concessioni Autostradali Lombarde – siamo certi che questa sara’ solo la prima di una serie di azioni mirate al completamento nel piu’ breve tempo possibile dell’intera opera, al quale tutti noi guardiamo con grandissima attenzione e fiducia. Anche per CAL, in qualita’ di concedente dell’opera, questo passo risulta essere fondamentale e decisivo verso la conclusione della costruzione dell’autostrada. Ci auguriamo che, in accordo con Regione Lombardia e Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, sara’ possibile anche approvare in tempi stretti la variante all’ultima tratta dell’opera, tratta D, e anticiparne la realizzazione”.

Articolo precedenteAutonomia/3, Giorgia Meloni: attuazione in tempi rapidi, non lasceremo indietro nessuno. AVANTI
Articolo successivoCorbetta, Chiara Ragusa finalista del concorso letterario ‘Racconta il tuo parco’