Verso San Remo 2021: le bombe del Duca. Solo fiumi di parole…..

    117

    RICEVIAMO & PUBBLICHIAMO – “Egregio Direttore, in un paese che non vive più ed è alla fame,  una sicurezza c è!!!! San remo è San remo …ovvero ormai rappresenta il nostro corrotto e chiuso paese provinciale ….
    Ho letto i nomi degli esclusi e dei presenti e ho molte cose da dire !!! Però, vorrei soffermarmi su due cose ….primo ormai San remo rispecchia benissimo lo schifo di questo paese e bisogna litigare e fare casino per essere importanti e secondo che delle canzoni non gliene frega nulla a nessuno.

    Un’immagine dell’edizione 2020 di San remo

    San remo è morto ad inizio anni 2000 quando ancora le canzoni contavano ed era un festival della canzone italiana e non una sfilata di vanità e nullità litigioso e presuntuosi e ….Facciamo un gioco , provate a chiedere ai vincitori degli ultimi 20 anni del festival ….nessuno li conoscerà …così come nessuno saprà cantare una canzone degli ultimi due decenni della kermesse ligure …buio totale …ormai i cantanti diventano famosi a sbraitare e litigare e soprattutto a non cantare ….”

    A ultima cosa, i Jalisse…vincitori nel 1997 per la 24 volta sono stati scartati …Un accanimento degno di un Paese provinciale e classista …quale l’Italia è diventata ….neanche avessero la lebbra ….potrei sapere cosa hanno fatto così di grave … Perché …a questo punto, la sparo grossa,  dovrebbero andare in galera in questo gretto paese pieno di fiumi di parole….

    A cura di Massimo Moletti

     

    Articolo precedenteCoronavirus in Lombardia: aumentano i dimessi e scendono i ricoverati
    Articolo successivoPer la Città Metropolitana di Milano sicurezza stradale in primo piano