Vasco & Valentino Rossi al Circolino….. Liberi, Liberi siamo noi. L’eccezionalità che diventa norma con questi due grandi personaggi

235

Oggi ultima gara di Motogp a Misano: marea gialla per il mitico “Dottor Rossi”. A cura del Duca di Saronno, Massimo Moletti

Liberi liberi è un album di Vasco Rossi il nono da studio che spopolò a fine anni 80 …
Il Blasco è diventato un mito negli anni ’80 e si confermato nei decenni successivi ma le canzoni più belle e popolari si sono sviluppate e affermate proprio in quegli anni
Quando spopolava con Albachiara a fine anni ’70 inizio ottanta nasceva uno dei motociclisti più popolari di tutti i tempi oltre che vincente …
In questa Domenica Lunatica da liberi liberi da ogni costrizioni il suo omonimo di cognome Valentino disputa l’ultima gara nel Bel Paese ….

 

 

Nell’ultima sua stagione da professionista …un grande tributo dai tifosi e fans per questo ragazzo che ha segnato un’ epoca con le sue vittorie e i suoi festeggiamenti …
Tutti e due sono graditi in maniera trasversale perché classici italiani che puoi trovare pure al circolo a farsi una spuma o un bicchierino …pure una birra coi vecchi amici delle medie. …
Puoi anche vederli a fare lo scopone con i loro padri e nonni perché tengono sempre sulle spalle il loro bagaglio culturale e di ricordi pieni d’amore e cose semplici e schiette …
Ogni album del Vasco è un successo italico ed è uno dei cantanti più popolari di tutti i tempi con record di concerti planetari e raduni senza precedenti …
Un uomo che ha un diploma di ragioneria in tasca e quasi una Laurea conseguita ma anche una vera ad Onore come il suo omonimo che veniva chiamato il Dottore ma poi l’Università Iulm di Milano lo ha fatto davvero !!!!
Due pezzi di quell’Italia cresciuti in una sana provincia con ambizioni e felicità dove si conoscevano tutti e la gente giova per le conquiste senza “gelosie”…
Due personaggi che hanno fatto dell’ascensore sociale e meritocrazia un vanto di questo paese ….
Vasco & Valentino sono due comunicatori semplici e perfetti nei tempi …difficile che le loro performance cadano nel vuoto …perché studiate in maniera genuina e non ostentata ….
Valentino è cosi perché è se stesso poi vince o perde è sempre un eterno ragazzino che veniva a scuola sempre con la merendina nuova e l’idea inarrivabile per noi  mortali ….
Vasco era il bello tenebroso che tutte le ragazze aveva ai piedi per poi scoprire che era un tenerone …un finto cattivo …
Allora per arrivare a certi livelli non basta la fortuna ci vogliono doti, studio, talento e anche tanta dedizione ….
Il Vasco che arrivava con la birra in mano a Vota la Voce era un attore che impersonava un personaggio …
Non arrivi a quasi 70 anni a saltare sul palco per quasi 3 ore senza una giusta dieta e preparazione e uno stile di vita regolare !!!!
Come Valentino non arrivi a più di 40 anni a essere ancora in pista se sei un “cretino” forse il bello di questi due fenomeni è che sono talmente bravi da fare cose impossibili e farci credere di essere anche tu …uno come loro …
Si Vasco può essere un operaio “fico” o un impiegato trasgressivo che passa a farsi qualche bicchierino e Valentino il figlio del banconiere che passa tutte le sere a farsi il panino col birrozzo …..ma perché per loro è normale essere fenomeni
Senza farlo pesare ai propri amici, parenti e soci….
In una Italia da Liberi Liberi ma anche da Spari sopra per i conflitti che questo paese vive …loro cantano sempre Ogni volta …si …perché con loro …
Nessun pericolo per te …e grazie Valentino per tutto quello che ci ha fatto vivere ….
Noi siamo ancora qui al circolino ad emozionarci per voi e a capire la vostra classe …
Sarebbe bello fare una partita a scopa io in coppia con uno di voi e il grande frequentatore Francuzzo …
Chi è Francuzzo …(uno dei milioni di fans).è uno che si è vaccinato e sa dare il giusto valore ai personaggi ….per Il mondo che vorrei ….
Si, pieno di grandi personaggi da amare perché anche normali ……

 

Massimo Moletti

 

Articolo precedenteProve tecniche di maggioranza Ursula, Marcucci (Pd) ci prova: ‘Draghi anche dopo il 2023’
Articolo successivoMilano come Londra? Il Sala bis ci prova. Lo speciale di TN con Filippo Barberis (VIDEO)