Varese: pensa di andare con una escort, trova due rapinatori

    67

     

    VARESE – Denunciati due giovani per rapina e detenzione di sostanza stupefacente. Nel pomeriggio di giovedì 17 dicembre, personale della squadra Mobile della questura di Varese ha denunciato un maggiorenne e un minorenne, dopo che un ragazzo ha denunciato di essere stato avvicinato in via Jamoretti da due persone, di cui una armata di pistola, le quali gli hanno sottratto 400 euro e il telefono cellulare.
          La vittima riferiva di avere raggiunto Varese in quanto tramite un noto sito internet di incontri, aveva contrattato una prestazione sessuale a pagamento: la persona gli aveva dato appuntamento alle ore 15, ma li aveva trovato ad attenderlo i due rapinatori. Le immediate ricerche avviate dalla squadra Mobile consentivano, due ore dopo, mentre il ragazzo era ancora in questura a formalizzare la denuncia, di fermare nella stessa strada, all’interno di un capannone, due giovani corrispondenti alla descrizione fornita, intenti a ricaricare un telefono cellulare.
          I due ragazzi, entrambi già noti, venivano trovati in possesso del telefono cellulare e dei 400 euro, nonché di un’altra “consistente somma di denaro in contanti”. Addosso al minorenne è stata trovata una pistola a salve, priva di tappo rosso e canna libera nella parte anteriore, con caricatore inserito, privo di munizioni e di un involucro in cellophane contenente 29,6 grammi lordi di hashish. Sono in corso specifici approfondimenti in relazione all’organizzazione dell’incontro, nonché in ordine a eventuali altri analoghi fatti che potrebbero essere stati commessi ai danni di utilizzatori dei medesimi siti di incontri.
    Articolo precedenteMagenta i volontari di ABIO lontani ma sempre vicini ai pazienti del reparto di Pediatria del Fornaroli
    Articolo successivoMorto a Milano Nedo Fiano, testimone della Shoah