Varese, domenica 9 gennaio: visita guidata alla mostra “Giappone, dal disegno al design”

93

Un’opportunità proposta da Archeologistics per visitare l’esposizione allestita al Castello di Masnago che ospita illustrazioni, manifesti e libri tra la fine dell’Ottocento e l’epoca contemporanea

 

VARESE – Alla scoperta del Giappone a Varese. Domenica 9 gennaio (inizio alle 16), Archeologistics, realtà impegnata nella valorizzazione dei beni culturali e artistici, organizza una visita guidata alla mostra “Giappone, dal disegno al design – dai libri illustrati Meiji ai manifesti d’arte contemporanea” allestita negli spazi espositivi del Castello di Masnago: un viaggio per andare a scoprire e comprendere come i simboli e le tradizioni di una cultura millenaria hanno recepito le influenze dell’Occidente. Organizzata dal Comune di Varese in collaborazione con l’Università degli Studi di Milano, la DNP Foundation for Cultural Promotion di Tokyo e l’editore Unsodo di Kyoto, la mostra presenta stampe, illustrazioni e manifesti di un Giappone in cambiamento, realizzati tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento quando i contatti con il mondo occidentale si fecero più fitti.

 

Le opere esposte, firmate da noti artisti giapponesi e conservati nei depositi della Biblioteca Civica, grazie alla donazione di Ettore Ponti, sono realizzate con la tecnica silografica con stampa da matrici di legno; i libri sono stati stampati a Kyoto dall’editore più importante del momento, Unsodo, ancora oggi attivo e promotore della stampa tradizionale.

La mostra propone l’incontro con una cultura e con i suoi simboli: natura, scene e immaginari orientali, leggende e tradizioni.

È presente un’interessante mappa dell’isola datata 1876 con le annotazioni di Torquato Andreossi, un commerciante di seme-bachi (le uova dei bachi da seta).

Nel 1854 il Giappone aprì i suoi porti commerciali e arrivarono in Occidente oggetti, libri e tessuti dal fascino indubbio. Così nei campionari per tessuti esposti è possibile apprezzare l’alta raffinatezza pittorica e grafica, in un legame tra arti decorative, artigianato e pittura. Il Monte Fuji, gru, crisantemi, i tre amici dell’inverno, il ponte Yatsuhashi con gli iris, i trentasei poeti immortali sono alcuni tra i soggetti più caratteristici.

Completa il percorso una sezione contemporanea con 60 poster realizzati dai più importanti graphic designer giapponesi contemporanei il cui lavoro richiama la tradizione pittorica.

 

La visita guidata è prenotabile a questo link: bit.ly/GiapponeaVarese

Per i partecipanti alla visita guidata il ritrovo è alle 16 presso la biglietteria del Castello di Masnago, parcheggio disponibile presso il Parco Mantegazza.

Per informazioni e adesioni: 328.8377206 (anche via WhatsApp), info@archeologistics.it.

 

La mostra “Giappone, dal disegno al design – dai libri illustrati Meiji ai manifesti d’arte contemporanea” resta allestita fino all’11 settembre 2022; apertura da martedì a domenica dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14 alle 18. www.museivarese.it/mostre/giappone-disegno-e-design/

 

Archeologistics – Fondata nel 2004, è una realtà varesina impegnata nella divulgazione e conoscenza dei beni culturali. Progetta e realizza servizi di gestione museale, educazione al patrimonio, visite guidate e turismo culturale. In Lombardia opera in tutti i quattro siti Unesco Patrimonio dell’Umanità della provincia di Varese e collabora con le principali istituzioni del territorio e con il Ministero per i Beni Culturali. Fornisce consulenza per musei, monumenti e aree archeologiche, luoghi d’interesse storico-artistico e progetta percorsi per scuole e pubblico specialistico. www.archeologistics.it

 

Articolo precedenteCecchetti sulle violenze a Milano: “Gravissimo che il Ministro si svegli sette giorni dopo”
Articolo successivoAl via questa sera la 35^ edizione della stagione teatrale di Verbania