CronacaNews

Vandalizzato presepe a Lodi. De Corato: ‘Non è difficile presumere chi sia stato’

 

LODI –  Le forze dell’ordine indagano sul blitz dei vandali che, presumibilmente la notte di capodanno, hanno preso di mira il presepe allestito in un parco di Lodi dove il Gesu’ bambino e’ stato lapidato con il lancio di sassi e dopo essere stato asportato dalla capanna e’ stato decapitato e gettato via. Il presepe era stato allestito nel parco di San Bernardo dall’associazione La Braila. Il Gesu’ bambino decapitato e’ stato ritrovato dai residenti in un campo.

“Anche a Lodi è stato sfregiato uno dei simboli più amati della tradizione cristiana: il presepe. Nella notte di Capodanno la Natività allestita in Villa Braila è stata presa a sassate e la statua del Gesù Bambino decapitata. Non è difficile immaginare da che mondo possa arrivare tanta ostilità verso un simbolo cristiano. Soli pochi giorni fa, sono stati individuati i responsabili dell’analogo episodio avvenuto a San Benedetto Po (MN): sono quattro sedicenni di origine marocchina, nati in Italia, di religione islamica”.

È il commento dell’ex vicesindaco di Milano e assessore regionale alla sicurezza Riccardo De Corato alla notizia dell’atto vandalico che ha colpito il presepe allestito in Villa Braila, a Lodi.

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi