Vaccino antinfluenzale: in Lombadia anche dal farmacista o dal medico di famiglia

396

 

MILANO   In Lombardia il vaccino antinfluenzale si potrà fare anche in farmacia, o dal pediatra o dal medico di famiglia, che sono già autorizzati dalle Ats per le vaccinazioni. Saranno le stesse farmacie a dare le dosi di vaccino ai medici.

In base all’accordo tra Regione Lombardia, Federfarma Lombardia e Assofarm – Confservizi Lombardia, Ats e Asst di dosi forniranno il vaccino antinfluenzale alle farmacie che hanno già comunicato l’adesione ai servizi di vaccinazioni e di effettuazione dei test diagnostici. L’accordo, in vigore fino al 30 settembre 2025, è stato approvato con una delibera oggi dalla giunta su proposta della vicepresidente e assessore al Welfare Letizia Moratti. La convenzione prevede, oltre la somministrazione dei vaccini, l’esecuzione di test diagnostici in farmacia con prelevamento del campione biologico a livello nasale, salivare o orofaringeo. “Un accordo importante – ha sottolineato Moratti – che rafforza il rapporto tra Regione Lombardia e farmacie lombarde. Sinergia molto apprezzata anche per la somministrazione dei vaccini antiCovid. Un servizio certamente utile ai cittadini che avranno la possibilità di scegliere dove e quando vaccinarsi”.

Articolo precedente+Caro energia, le prime vittime: chiude (per ora) la piscina di Busto Garolfo
Articolo successivoAbbiategrasso: domande di partecipazione alla Fiera agricola, il termine è oggi