Vaccini/2, Massimo Galli: ‘La campagna è svolta permanente’

    178

     

     

    MILANO   “Il mio è un compiaciuto stupore perché in Italia i numeri dell’epidemia sono in netto miglioramento, al di là delle più rosee aspettative. Con le riaperture c’era un 10% di probabilità che le cose seguissero questa via, ma alla fine è andata bene e ne sono davvero felice”.

    A sostenerlo è il direttore delle Malattie Infettive dell’Ospedale Sacco di Milano, Massimo Galli, in un’intervista al Corriere della Sera.
    galli
    “La campagna vaccinale – sottolinea – ha comportato una svolta, che non sarà temporanea. I vaccini stanno facendo da scudo per morti e ricoveri, hanno spostato gli equilibri più velocemente di quanto mi aspettassi e lo zoccolo dei vaccinati sta crescendo ulteriormente. Inoltre l’immunizzazione ha funzionato meglio nel nostro Paese rispetto altrove, in proporzione ai vaccini fatti.
    Merito anche degli anziani e dei fragili che hanno fatto in modo di esporsi il meno possibile al virus. E mi permetta, merito anche dei costanti inviti alla prudenza, senza assumere posizioni facilone”.
    Articolo precedente‘++Vaccini/1, Magrini (Aifa): Pfizer adatto anche agli adolescenti
    Articolo successivoPerché poche donne nell’industria musicale? Il 4 giugno evento online