Una nuova generazione da ascoltare: gli active-agers

    64

    MAGENTA – La rivoluzione è ormai iniziata: oggi si vive circa 34 anni in più di quattro generazioni fa (quasi un terzo di vita in più!) e l’aspettativa di vita in Italia, secondo l’Istat, è ben superiore rispetto al resto d’Europa. La vera notizia tuttavia è quella del cambiamento di vita che osserviamo in questa nuova generazione di anziani. La “Nuova Generazione” è attivissima: più relazioni sociali, più tempo libero, più vita in generale rispetto addirittura agli under 54.

    La terza età non è più sinonimo di rinuncia, ma di nuovi inizi e di tantissime opportunità ancora da cogliere. Gli ‘over 55’ di oggi sono pertanto persone ben diverse rispetto a 20 anni fa: si chiamano “active-agers” e sono un gruppo sociale sempre più numeroso.

    Tante sono le storie di questa generazione emergente, pronta a reinventarsi e a giocarsi il tutto per tutto: nei giorni scorsi, l’esibizione al Teatro Ariston dell’ottantatrenne Paddy Jones è stato uno dei fenomeni più commentati della settimana sanremese. Le sue coreografie di salsa acrobatica sono diventate famose in tutto il mondo, come la sua vittoria nel 2009 al talent spagnolo Tú sí que vales. Ma è soprattutto la scelta di voltare pagina e iscriversi a un’accademia di danza all’età di 69 anni, dopo la morte del marito, a suscitare in molti la voglia di emulazione: perché Paddy Jones sprizza vitalità e felicità mentre danza a suon di musica!

    Anche gli italiani non sono da meno: il marchigiano Giuseppe Ottaviani, di 101 anni, a 97 ha vinto ben 10 medaglie con risultati da record (record mondiale nel salto triplo e tre primati europei), nella categoria Master nei Campionati Mondiali di Atletica degli over 35 di Budapest. E Giuseppe è l’emblema di questi nuovi anziani/non-anziani poiché ha scoperto lo sport dopo i 70 anni e dopo la pensione.

    Dall’osservazione delle aree con la più alta concentrazione di centenari, si è notata inoltre la correlazione tra longevità e relazioni/interazioni sociali. Un borgo sardo, Villagrande Strisaili, compreso in una di queste zone, vanta il primato della longevità maschile. Il segreto? Qui le persone anziane non sanno cosa sia la solitudine, sono sempre circondate da parenti e amici e dunque vivono una vita interpersonale attiva, sono parte attiva della società, dei suoi riti e delle sue dinamiche.

    Ci siamo già accorti: non importa quali siano le passioni o le attività che danno pienezza alla vita, i suoni sono l’essenza di qualsiasi esperienza ed è per questo che rinunciarvi è rinunciare a vivere appieno.
    Per questo, da oltre 65 anni, Amplifon mette la qualità dell’udito al primo posto. Amplifon dà ascolto alle esigenze di questa Nuova Generazione e si impegna per garantire le soluzioni uditive più innovative e personalizzate. Da oggi Amplifon è accanto anche agli active-agers, così da capirne i bisogni e lo stile di vita: fanno jogging, guardano film in streaming, girano il mondo e possono ascoltare la loro musica preferita direttamente dall’apparecchio acustico connesso allo smartphone.

    Anche voi volete provare nuove emozioni e ascoltare la vita in modo diverso? Vi aspettiamo a Magenta (Tel. 02.97292256) e ad Abbiategrasso (Tel. 02.94963993) per un controllo gratuito dell’udito, la prova delle nuove soluzioni uditive e un regalo “smart” per tutti i lettori! Vuoi scoprire di più sulla nuova generazione? Clicca qui!

    I.P. 

    Articolo precedente#Elezioni2018, questa sera Ignazio La Russa e Carlo Fidanza per Fdi a Magenta
    Articolo successivoMagenta da rilanciare. L’Assessore Bellantonio: “Vi spiego come” Copia