Un Natale sostenibile nei Comuni del Consorzio Navigli

134

Pronti i kit ecosostenibili per confezionare i pacchi regalo

ALBAIRATE – Il Consorzio dei Comuni dei Navigli promuove ogni anno un Natale sostenibile coinvolgendo studenticommercianti amministratori del territorio in una speciale iniziativa che serve a confezionare gratuitamente i pacchi regalo con carta di recupero nel rispetto dell’ambiente.

Si tratta di un progetto di alto valore educativo, a cui per l’edizione 2017, hanno aderito sei comuni: Albairate con una classe, Besate con quattro classi, Bubbiano con otto classi, Morimondo con una classe, Castano Primo con 26 classi e Vanzaghello con 12 classi.

Il progetto, realizzato con il supporto della Cooperativa Erica di Alba, leader nazionale nella comunicazione ambientale, permette attraverso l’azione congiunta di Comuni, Scuole (principalmente le Primarie) e Attività commerciali di risparmiare la carta per le confezioni regalo di natale e al tempo stesso di ridurre i rifiuti.

Ogni negoziante viene abbinato ad una classe o a un gruppo di studenti che ha incontrato, espone a dicembre un logo e una locandina per segnalare ai clienti l’iniziativa ecosostenibile. Agli studenti invece spetta il compito di preparare e fornire un kit ecosostenibile natalizio che comprende: pagine scelte da giornali di recupero come carta da pacco; fascette di rafia colorata per chiudere il pacchetto; striscioline di carta di recupero arricciata; un cartellino con il logo del Consorzio dei Comuni dei Navigli unito ad un logo inventato dalla classe che contraddistingue l’iniziativa; alcuni pacchetti di esempio da esporre; un’informativa che spiega il progetto; un cartellone con le immagini degli studenti che ringraziano gli acquirenti di essere “sostenibili”.

«Ogni classe partecipante al progetto Natale Sostenibile potrà usufruire di un laboratorio creativo sul riutilizzo di materiali per la realizzazione di addobbi natalizi, curato dagli operatori della Coop Erica. – spiega Carlo Ferré (nella foto in evidenza), presidente del Consorzio dei Comuni dei Navigli –  Dopo le feste sarà possibile fare un bilancio di quanti pacchetti regalo sono stati realizzati e di quanti rifiuti (in peso) si sarebbero prodotti usando altro materiale, realizzare un cartellone grafico con il risultato del progetto da esporre in ogni negozio, organizzare altri momenti di aggregazione e confronto tra studenti e negozianti.

Con questo progetto di educazione ambientale si riesce ogni anno a fare collaborare in maniera costruttiva, insegnanti, studenti, negozianti e amministratori, nonché a riciclare in maniera intelligente la carta e, infine, a ridurre la quantità di rifiuti prodotta nel periodo natalizio».

Nell’edizione 2016 del progetto natale sostenibile sono stati coinvolti 10 comuni e 77 classi, confezionati circa 1500 pacchetti natalizi.

Il Consorzio, costituito da 21 Comuni del Milanese, gestisce il ciclo integrato dei rifiuti in 20 Comuni consorziati per un bacino di circa 120 mila abitanti.

Articolo precedenteNatale a Magenta, presentato il fitto calendario di iniziative
Articolo successivoAids: ”Il silenzio non elimina il problema “