Un anno di amministrazione Calati 4: welfare, scuola e palestre

    182

    MAGENTA –  Ha lavorato sotto traccia l’assessore al Welfare Patrizia Morani. Eppure, dal resoconto di stamani del primo anno di Giunta sono emersi spunti interessanti. A partire dai 6.000 euro per gli studenti disabili sino al bando per il ‘Dopo di Noi’ che prevede una riqualificazione e un utilizzo innovativo dell’ex Consultorio Famigliare di via Espinasse.

    Qui, infatti, verrà realizzato un appartamento che ospiterà cinque soggetti diversamente abili che saranno accompagnati in un percorso di progressiva autonomia. E sempre qui avrà sede lo sportello fragilità  (*per affrontare e supportare le problematiche delle famiglie con figli autistici o con altre situazioni analoghe). La Morani insieme al sindaco Calati hanno poi rimarcato lo sforzo fatto per l’adeguamento dello Sportello Antiviolenza che ha sede presso il palazzo municipale. “Abbiamo colto l’opportunità derivante da un bando regionale così potenziarlo secondo le nuove esigenze” ha spiegato il sindaco.

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    In materia di politiche scolastiche è stato ribadito l’intervento sull’asilo Fornaroli con lo spostamento dei 75 bambini all’interno della scuola Santa Caterina. A questo proposito il vice Sindaco Simone Gelli ha anche evidenziato l’impegno sulle Paritarie con una convenzione quadro e i finanziamenti riportati a 30 mila euro (13 mila euro di contributi aggiuntivi del Comune e 17.000 euro dallo Stato centrale). “Siamo ritornati a circa il 50% dei fondi accantonati su questa partita dall’Amministrazione Del Gobbo. Siamo a metà dell’opera ma è certamente un buon inizio”.

    Quanto all’utilizzo delle palestre l’Assessore alle Politiche Giovanili Luca Aloi ha informato del lavoro di cesello che è stato fatto per una migliore gestione anche nel segno della meritocrazia.  Intanto, il prossimo 22 settembre si terrà la prima edizione della ‘Festa dello Sport’ in piazza. Sempre Aloi che segue anche il capitolo delle Farmacie comunali, in questo primo anno si è prodigato per l’apertura della nuova farmacia in zona Sud, un servizio prezioso per una zona di Magenta in forte espansione. 

    F.V.

     

    Articolo precedenteUn anno di Amministrazione Calati 3: parte la macchina dei lavori pubblici
    Articolo successivoUn anno di Amministrazione Calati 5: il futuro delle grandi aree dismesse Saffa e Novaceta