Umberto Maerna condannato a 1 anno e 2 mesi in primo grado. ‘Ricorrerò in appello per dimostrare la mia innocenza’

    101

     

    MILANO – L’ex Vicepresidente della Provincia di Milano Umberto Maerna, magentino, dirigente nazionale di FDI, è stato condannato questa mattina a 1 anno e 2 mesi di detenzione (pena sospesa) per truffa dall’Ottava Sezione Penale del Tribunale di Milano.

    Condannato a 1 anno e 8 mesi anche Dario Macchi, coimputato, mentre è stato assolto l’allora dirigente della Provincia, Claudio Martino. L’indagine era sfociata nel 2014 in un avviso di garanzia, mentre il processo era scattato  nel 2015 dopo il rinvio a giudizio.

    La vicenda è connessa all’erogazione di contributi ad un’associazione di paracadutisti, rappresentata dallo stesso Macchi.

    A fronte della conclusione di questo primo atto del processo, Maerna ha dichiarato che “a fronte della sentenza di condanna nel processo di primo grado emessa oggi dall’Ottava Sezione Penale del Tribunale di Milano, intendo ribadire in modo fermo la mia piena correttezza in ordine ai fatti che mi sono stati contestati. Ho sempre servito le istituzioni con impegno, ispirandomi unicamente ai valori di onestà e trasparenza. Questi valori hanno contraddistinto la mia esperienza politica e amministrativa: forte di tale consapevolezza,  combatterò per rivendicare la correttezza del mio operato anche in questa vicenda. Attendo che vengano depositate le motivazioni per ricorrere in appello, serenamente fiducioso che, nel giudizio di  secondo  grado, verrà ristabilita la verità dei  fatti  ed affermata la mia piena innocenza.”

    Articolo precedenteMagenta, l’appello al voto della Lega Nord
    Articolo successivoMagenta, Eleonora Preti: ‘Con Invernizzi, Magenta guarda al futuro’