Ufficiale, per le Regionali anche Trezzani (Lega): candidatura firmata

    59

     

    BOFFALORA – “Buondì amici, posso confermarvi che ieri sera ho accettato formalmente la candidatura a Consigliere Regionale per le elezioni del 4 marzo!!!
    Come ho fatto in questi anni, prima come consigliere e poi come sindaco, sono ancora al servizio del movimento e della comunità. Ringrazio la #Legaper questa opportunità e con il vostro sostegno potrò portare la mia esperienza in Consiglio Regionale, sicuro che con un Presidente come #Fontana otterremo grandissimi risultati per tutti i cittadini Lombardi.
    Al lavoro!!!”

    L’avevamo scritto a dicembre e ci  abbiamo preso in pieno: Curzio Trezzani, sindaco di Boffalora, si candida alle Regionali del 4 marzo col suo partito, la Lega, in appoggio ad Attilio Fontana. La foto appena pubblicata sul suo profilo Facebook (dove ha postato ‘l’accettazione della candidatura’ di ieri) lo ritrae in camicia e cravatta sul balcone del suo ufficio di ‘borgomastro’, con vista sulla bella Boffalora ed il Naviglio, con una classica nebbia sullo sfondo.

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    Nato a Cuggiono il 19 settembre 1973, Curzio Trezzani ha conseguito la maturità scientifica presso il Liceo D. Bramante di Magenta. Sposato con Laura e padre di Emma e Giulio.

    Ha lavorato per diverse aziende multinazionali, produttrici di software, come responsabile della vendita indiretta per il Sud Europa; attualmente lavora per un’azienda americana specializzata nell’integrazione dati dove svolge le funzioni di Major Account Manager.

    Entrato nelle fila della Lega Nord per l’indipendenza della Padania giovanissimo, militante dal 1994, è stato co-fondatore della sezione di Boffalora; ha ricoperto per due volte l’incarico di segretario di sezione e di membro del direttivo provinciale.

    Dal 1999 al 2009 è stato consigliere comunale di opposizione a Boffalora per la Lega Nord.

    Nel 2009 è stato eletto sindaco nella lista civica di centro destra “Lega Nord – Polo per Boffalora”.

     

    Articolo precedenteIl caseificio Si Invernizzi di Trecate su Mela Verde: domenica su Canale 5
    Articolo successivoBià: “LETthéRARIO 2018”, il piacere di un thé con l’autore