Turbigo, foglio di via per 4 consumatori di stupefacenti

    103

     

    TURBIGO – La stazione ferroviaria di Turbigo è talvolta luogo d’approdo per alcuni tossicodipendenti del Novarese e Biellese che arrivati in città si portano poi nei boschi di Robecchetto con Induno ove lo spaccio di sostanze stupefacenti si ripresenta a carattere periodico.

    Queste persone arrivano in treno ed una volta uscite dalla stazione può capitare che
    mettano in atto azioni delinquenziali tipo furti di velocipedi o molestie alla cittadinanza.
    Già nel recente passato alcuni soggetti sono stati deferiti alla Procura della Repubblica di
    Busto Arsizio per reati di varia natura. Tra questi si ricordano RIZZI ALESSANDRO, classe
    93, residente a Vercelli, accusato di omicidio nei confronti di NAPOLITANO DANIEL, nato
    a Vercelli, classe 91, L’omicidio avvenne tra i palazzoni di un quartiere popolare di
    Vercelli.

     

    Al fine di prevenire ed eventualmente reprimere detti comportamenti la Polizia Locale di
    Turbigo e Nosate ha posto in essere servizi particolari di controllo e contrasto.
    Alcuni soggetti sono stati intercettati e nonostante abbiano tentato di fuggire sono stati
    fermati, identificati e sottoposti a procedura per l’allontanamento dal territorio comunale
    con il cosiddetto “foglio di via”.

    I soggetti che sono stati segnalati al Questore per l’emissione degli atti utili
    all’allontanamento per almeno un anno dal territorio comunale sono stati identificati per:
    T.D. classe 1980 residente a Garbagna Novarese; F.F. classe 1981 residente a Novara;
    P.L. classe 1984 residente Masaluzzo in provincia di Alessandria e B.V. classe 1983
    residente a Novara. I quattro, tre uomini e una donna, come da loro ammissione sono
    consumatori abituali di sostanze stupefacenti. La posizione di altre persone è al vaglio
    del Corpo di Polizia Locale di Turbigo e Nosate.

    Questa attività di controllo e contrasto proseguirà anche nelle prossime settimane con
    servizi mirati anche in borghese

    Articolo precedenteUna storia turbighese uscita da vecchie carte: dai Leoni di Treviglio ai Carrera e oltre …
    Articolo successivoAbbiategrasso, il Pd sull’ospedale: ‘Lo stanno svuotando sempre di più’