Turbigo: aveva in casa una mannaia con una lama di 27 centimetri, coltelli e una mazza di legno

    132

    TURBIGO – Nella notte tra sabato 15 e domenica 16 settembre, una pattuglia operativa della Polizia Locale in servizio di controllo sul territorio metteva sotto osservazione soggetto sospetto che si muoveva in alcune vie attigue al centro del paese. Per tale attività veniva utilizzato anche il sistema cittadino di videosorveglianza. L’uomo veniva fermato e identificato per S.M.M. classe 1991, saltuariamente domiciliato a Turbigo presso i genitori. Lo stesso, sottoposto ad ispezione, veniva trovato in possesso di oggetti atti ad offendere. Più precisamente: una mannaia con lama di 27 centimetri, forbici appuntite e un paio di manette con relative chiavi. Immediatamente l’uomo veniva sottoposto ad ulteriori controlli i collaborazione col Pubblico Ministero di Turno presso la Procura delle Repubblica di Busto Arsizio.

    In momento successivo il soggetto fermato, spontaneamente consegnava altri oggetti detenuti presso l’abitazione dei genitori, ovvero: un forbice di grosse dimensioni, una mazza di legno e altro coltello a lama lunga. Viste le circostanze, la personalità del soggetto fermato e la tipologia degli oggetti, gli stessi venivano sequestrati e messi a disposizione del Pubblico Ministero.
    Le operazioni si concludevano a tarda notte. Sono in corso ulteriori accertamenti in collaborazione con la Procura per addivenire ad eventuali misure cautelari e/ o interdittive così come previsto dal Codice di Procedura penale al quale ci si deve attenere.

    Articolo precedenteIl Centro Missionario Magentino ha bisogno anche di te
    Articolo successivoMinardi e Salvaggio: “Sindaco, vergogna dire ad un bambino ‘tu non mangi!'”