+++ Tromba d’aria su Milano: si contano i danni in Centrale e al Castello. Uomo grave, schiacciato da una pianta a Settala +++

211

MILANO –  Il forte vento, con raffiche fino a oltre 90 chilometri l’ora, che sta flagellando dalla mattinata Milano, ha provocato danni in tutta la citta’ e ‘super lavoro’ per i Vigili del Fuoco con centinaia di interventi.

Tanti gli alberi caduti e danni si registrano anche in luoghi ‘simbolo’ come la Stazione Centrale e il Castello Sforzesco. Cadute anche le bandiere all’ingresso del Consiglio regionale. In stazione e’ caduto un pezzo della copertura del tetto. Tegole divelte invece sul tetto del Castello dove e’ caduto anche il parafulmine.

 

Per il forte di vento che sta soffiando in citta’ l’Amministrazione comunale di Milano “ha provveduto a chiudere gli accessi ai parchi pubblici”. Il Comune invita quindi la popolazione “a non utilizzare le aree alberate non recintate per l’intera giornata. Evitare i viali alberati e la prossimita’ a ponteggi edili”. Il vento forte di stamattina ha sradicato la bandiera della Lombardia dall’ingresso del palazzo del Consiglio regionale di via Filzi, dove sono posizionate anche la bandiera dell’Italia e dell’Unione Europea. Gli operai sono stati chiamati immediatamente e sono saliti sul tetto dell’ingresso, bardati e in condizioni di sicurezza, per riposizionarla.

 

Intanto un uomo di 76 anni e’ rimasto gravemente ferito a Settala, nel Milanese, in strada Cascina Baialupa, schiacciato per il forte, da un albero durante le operazioni di potatura. L’uomo ha riportato un trauma cranico, al volto, e alle gambe e la frattura del piede. E’ stato soccorso e trasportato in codice rosso all’ospedale San Raffaele.

Articolo precedenteMagenta, oggi via all’eliminazione delle barriere architettoniche in via Lomeni
Articolo successivo++++ Magenta: pianta crollata per le raffiche di vento, sbarrata via Bottego +++