Treni e Rider/2. Piuri AD Trenord: “Le aziende del delivery dovrebbero pagare il biglietto ma…..”

    128

    MILANO – Sono 271 i treni della flotta di Trenord che non dispongono di posti per le bici, circa il 60% di tutti i mezzi tuttora in servizio. Sono questi i dati che l’azienda ha reso noto nel corso di un’audizione in Regione Lombardia assieme ai rappresentanti di Uber Eats e Deliveroo in merito al trasporto delle bici dei rider. “Spesso ci troviamo persone che salgono tutte sullo stesso treno creando problemi di sicurezza ferroviaria: i treni non sono attrezzati per avere così tante bici a bordo”, sottolinea l’amministratore delegato di Trenord Marco Piuri.

    Secondo l’azienda su 28 tratte (tra cui Milano-Bergamo e Milano-Lecco) e fuori dagli orari di punta si sono registrati fino a 100 riders, con picchi anche di 150. “La nuova normativa europea prevede che treni e trasporti regionali abbiano minimo 4 posti bici per ogni vagone”, precisa il direttore della pianificazione strategica di Trenord Giorgio Spadi prima di illustrare i nuovi modelli con maggiore capienza. Trenord ha infatti annunciato oltre 2.000 posti per le bici con disponibilità tra le 6 e le 12 postazioni per singolo treno.

    Articolo precedente‘+++ Biciclette sui treni – Audizione al Pirellone tra Trenord e aziende food delivery +++
    Articolo successivoArea B, Comazzi attacca Sala: “Decisione vergognosa che mette a rischio, la campagna vaccinale”