Trecate insorge: ‘troppi disservizi per cestini e strade, bisogna intervenire’

    64

     

    TRECATE – «L’ennesimo disservizio di oggi (ieri, nda) riguardante lo svuotamento dei cestini e lo spezzamento delle strade è stata la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso – dichiara il Sindaco Federico Binatti – Da mesi ormai quotidianamente segnaliamo al Consorzio di Bacino Basso Novarese numerosi disservizi collegati allo svuotamento dei cestini, alla pulizia dei marciapiede e allo spazzamento meccanizzato, senza contare che, per quanto riguarda la raccolta porta a porta, alcune abitazioni ultimamente vengono saltate».

    Una situazione non più sostenibile: «Per questo abbiamo deciso di convocare con urgenza il direttore del Consorzio per imporre un cambio di rotta – aggiunge l’assessore all’Ambiente Roberto Minera – Abbiamo inoltre richiesto la convocazione urgente dell’Assemblea dei Sindaci, a cui parteciperanno anche i vertici del Consorzio e della ditta affidataria del servizio di raccolta rifiuti e spazzamento strade, per farci portavoce dei problemi riscontrati ogni giorno dai trecatesi».

    Segnalazioni via pec, mail e telefono, incontri sia in Comune sia nella sede del Consorzio, sanzioni alla ditta affidataria, tutto questo non è servito: «La pazienza ormai è finita – rincarano il primo cittadino e l’assessore – Sono stati abbondantemente superati tutti i limiti di sopportazione e faremo tutto quanto in nostro potere per garantire un servizio di qualità ai nostri concittadini. L’impegno profuso dall’Amministrazione su questo tema è stato sempre altissimo e intendiamo batterci per avere un servizio qualitativamente all’altezza delle nostre richieste».

    Articolo precedenteMagenta punta sulla riqualificazione urbana: incentivi su oneri ed edificabilità
    Articolo successivo18mila aziende metalmeccaniche lombarde colpite dalla crisi Covid