Trasporto pubblico locale Scurati (Lega): «La Corte dei conti dà ragione alle Lega. Duro colpo per lo strapotere di Beppe Sala»

109

MILANO –  «Sconfitta l’arroganza di Beppe Sala e della Sinistra milanese che pretendeva di comandare l’Agenzia del Trasporto Pubblico Locale. Oggi la Corte dei Conti ha giudicata illegittima l’impugnativa della Presidenza del Consiglio alla riforma voluta dal collega del Carroccio Andrea Monti, con cui si chiedeva che venisse modificata la governance dell’Agenzia per il TPL. Sinora Milano e la Città Metropolitana hanno avuto il 65% del potere decisionale, a discapito di altre realtà provinciali lombarde. Ma adesso la musica cambierà». Così in una nota il consigliere regionale leghista Silvia Scurati.

 

Che chiosa: «C’è poi la questione della riduzione delle risorse spettanti al nuovo riparto dei fondi per le Agenzie del Trasporto Pubblico Locale. Milano è poco efficiente e quindi avrà di meno, con buona pace di quella sinistra milanese che vorrebbe ridurre i servizi al di fuori dell’area metropolitana. Questo è un tema su cui stiamo dando battaglia. Non permetteremo che, per colpa di Sala, si facciano figli e figliastri».

Articolo precedenteL’estate sta finendo…ma gli eventi continuano con il Teatro dei Navigli
Articolo successivoTragedia nella notte a Magenta: uomo annega nel canale