Trasporto pubblico, dalla Lombardia 16.8 milioni di sconti ad anziani e disabili

    77

     

    MILANO – Regione Lombardia stanzia 16,8 milioni di euro alle aziende di trasporto per consentire ai cittadini disabili o over 65 anni a basso reddito di pagare meno tutti i servizi del trasporto pubblico regionale. Si tratta dell’abbonamento annuale “Io viaggio ovunque in Lombardia agevolata” (Ivol Agevolata), valido per treni suburbani e regionali, autobus urbani e interurbani, tram, metropolitana, funivie, funicolari, servizi di navigazione del lago d’Iseo. Lo prevede una delibera della Giunta regionale approvata su proposta dell’assessore ai Trasporti Claudia Maria Terzi. Nel 2019 a usufruire di questa tariffa agevolata sono stati 69.000 cittadini lombardi, 2.000 in piu’ rispetto al 2018.
    E “complessivamente Regione Lombardia ha aumentato lo stanziamento rispetto al 2018 di 400.000 euro”, evidenzia Terzi.
       Con questa misura, continua l’assessore, “tuteliamo le fasce piu’ fragili della popolazione, consentendo loro di utilizzare i mezzi pubblici su tutto il territorio regionale a costi davvero ridotti”. Gli invalidi al 100% possono viaggiare su tutti i mezzi con 10 euro l’anno, mentre per gli ultra 65enni con Isee fino a 12.500 euro il costo dell’Ivol agevolata e’ di 80 euro. Gli invalidi con percentuale di invalidita’ dal 67 al 99% viaggiano allo stesso costo di 80 euro l’anno, con un limite di Isee fino a 16.500 euro. A questo si aggiungono gli oltre sei milioni gia’ stanziati per consentire agli appartenenti alle Forze dell’ordine di circolare gratuitamente sui mezzi del trasporto pubblico lombardo.
    Articolo precedenteUn convegno a Magenta: controversie condominiali affrontate in mediazione civile. Obbligo o opportunità?
    Articolo successivoPressione fiscale impossibile da sostenere, Conte se ci sei batti un colpo- di Andrea Pasini