Toscano Marketing /FX: Benito Cirelli, Lyle Schofield e Roberto Colussi

368

Grande show all’autodromo Riccardo Paletti di Varano 

 Formula X Italian Series

 Il nuovo appuntamento del campionato su monoposto più prestigioso in Italia ci porta a Parma, presso l’autodromo Riccardo Paletti di Varano.
A raccontare il grande show in pista in cabina di commento Marco Privitera con gli operatori di LiveGP inviati ai box.
Anche chi era in viaggio ha potuto seguire in diretta Nazionale la gara su Hey Dj Radio.
Domenica 4 aprile, i piloti si concentrano per scendere in pista mentre il cielo da una breve tregua dopo la forte pioggia del sabato.
Al box della Scuderia Cirelli è una corsa contro il tempo per rimettere a posto la macchina a causa di problemi al motore, ce lo spiega Manuel Giannone responsabile tecnico della monoposto.
Di seguito la sua intervista:
Alla vigilia del GP abbiamo dovuto alzare il morale della squadra, dopo aver lavorato con tanto impegno e passione non siamo ancora vicini all’obbiettivo ma continueremo a dare il massimo per arrivarci il prima possibile”.
Il team manager Domenico Di Marco è sicuro di poter puntare in alto con Benito Cirelli pilota e fondatore della Scuderia Cirelli, nonostante i problemi tecnici e le condizioni avverse conquista un 15° posto in gara1 e un 11° posto in gara2.
Più avanti in pista troviamo il giovane Lyle Schofield alla guida della monoposto del team Rawstorne. Il driver Irlandese che vive a Nizza ha trovato un ottimo feeling riuscendo a conquistare la vittoria in gara1 e il 2° posto in gara2. Correrà l’intera stagione con l’obbiettivo di vincere il campionato e salire di categoria.
Formula Classic
 
Passando invece alla Formula Classic spicca Roberto Colussi alla guida di una Formula Italia del 74. In gara1 conquista il 3° gradino del podio assoluto e la vittoria in Coppa Classic, mentre in gara2 chiude 5° assoluto e 2° di categoria.
Le sue aspettative per questa stagione sono naturalmente replicare gli ottimi risultati ma soprattutto divertirsi insieme al figlio ventiseienne Nicolò Colussi.

Articolo precedenteRolfi sbotta contro l’UE: “Basta alle nuove follie anti allevamenti. No ad altra burocrazia e alla carne sintetica”
Articolo successivoLegnano. “Insieme per vincere. Basket e calcio uniti per ALLeducando”. Vince la beneficenza