Tornano i concerti dal vivo di Amadeus con gli Allievi dell’Accademia Musicale

221

RESCALDINA – Un grande successo di pubblico ieri sera al Centro Pastorale della Parrocchia San Bernardo di Rescaldina a festeggiare il ritorno dal vivo dei concerti di Amadeus. Oltre duecento persone hanno
gremito l’ampia corte sulla quale si affaccia lo storico edificio del centro pastorale per assistere allo
spettacolo che ha visto alternarsi sul palco, ricavato sotto i portici, gli oltre cinquanta allievi selezionati
tra i più promettenti dell’Accademia oltre ad una quindicina di docenti.

Un evento di quasi tre ore di musica i cui si è passai dalla classica alla contemporanea, dal rock al rap,
dagli assoli, ai duetti alla musica d’insieme, grazie alle doti di poliedricità e improvvisazione degli allievi
e dei loro docenti, anch’essi attivamente coinvolti nel concerto. “Una grande emozione rivedervi di persona dopo tanto tempo” – ha esordito il maestro Marco Raimondi nell’introdurre la serata – “è stato un momento difficile ma non abbiamo mai mollato neanche per un istante e questa sera raccoglieremo insieme i risultati di questo anno e mezzo di lavoro vissuti tra difficoltà e rinunce”. E così è stato.
L’entusiasmo dei musicisti ha cancellato dopo le prime note tutti i dubbi sull’apprendimento a distanza e sui suoi possibili limiti: un torrente in piena che ha mostrato a tutti come chiunque sia mosso da vera passione non si fermi davanti a nulla. “Devo dire che durante il lockdown abbiamo registrato davvero pochi abbandoni” – continua il maestro Raimondi – “Peccato che alcune persone si sono lasciate influenzare dalla campagna mediatica contro la didattica a distanza che questa sera, in un contesto critico come quello della formazione musicale, è stata completamente smentita.

 

Noi di Amadeus abbiamo adottato da subito i migliori strumenti che la tecnologia digitale mette a disposizione: la passione e l’entusiasmo dei ragazzi e dei loro docenti hanno fatto il resto. Sono ora aperte le preiscrizioni per l’anno accademico 2021-22 con una novità davvero importante. L’Accademia Amadeus è ufficialmente convenzionata con il Conservatorio Giacomo Puccini di Gallarate per l’erogazione dei corsi dei livelli preparatori e propedeutici, come previsto dall’ordinamento ministeriale di cui è anche sede d’esame, alla stessa stregua dei licei musicali ma con una marcia in più sul piano applicativo e professionale, grazie alla sua orchestra giovanile.”
In attesa del World Music Festival del prossimo settembre che vedrà Amadeus ospitare musicisti da tutto il mondo in una kermesse di musica e spettacolo nel progetto MoSaIC sostenuto dalla Commissione Europea, l’appuntamento è ora per il prossimo 26 giugno presso la chiesa Santa Maria Assunta di Rescaldina in un concerto ove saranno protagonisti l’Orchestra dell’Accademia ed il Coro Sinfonico.

Articolo precedenteAd Arluno adesso la tesi di laurea si discute in Comune
Articolo successivo“Il graffio del Duca”: le vedo di Conte sono sempre in agguato ma…..