Torna JazzMI, 200 eventi musicali a Milano dal 29 settembre

236

MILANO Dal 29 settembre al 9 ottobre a Milano torna JazzMi, uno dei maggiori festival jazz in Italia ed in Europa. ‘Sette edizioni, più di duecento eventi diffusi, oltre cinquecento artisti, ottanta appuntamenti gratuiti, due poli principali.

Da Triennale e  Blue Note, quaranta spazi cittadini, nove municipi e cinque Comuni dell’area metropolitana coinvolti, undici giorni di festival – sono le parole de Questi sono solo alcuni numeri di un’edizione che si preannuncia straordinaria, carica anche dell’entusiasmo che il ritorno al live ha scatenato in tutti noi – ha dichiarato dell’assessore alla Cultura Tommaso Sacchi – Il valore di questo Festival tuttavia va al di là dei numeri, perché, come racconta il suo programma, Jazzmi è sempre più inclusione, qualità, grande spettacolo, impegno civile , crescita culturale, partecipazione: tutto quello che serve a ogni comunità per diventare sempre più forte e coesa”. Il ricco programma, online da oggi, è stato presentato questa mattina in Triennale, uno dei due poli principali della manifestazione insieme al Blue Note. Alla conferenza stampa ha partecipato anche il sindaco Giuseppe Sala: “Abbiamo bisogno di idee, sentimenti, volontà e questa voglia di tornare dal vivo, invadere pacificamente la città con tanti eventi è importantissimo oggi”, ha detto sottolinenando poi come il festival sia ormai un’eccellenza dell’offerta culturale della città. Bene, aggiunge, la distribuzione degli eventi nell’area metropolitana e nei quartieri, perchè “è profondamente sbagliato pensare di chiamare sempre le persone verso le solite location del centro”.

 

Punto di riferimento per artisti, musicisti, realtà locali e operatori dello spettacolo che lavorano insieme e in sinergia per la riuscita di un grande evento territoriale, JazzMi è un progetto di Associazione Jazzmi, Ponderosa Music & Art e Triennale Milano Teatro in collaborazione con Blue Note Milano, realizzato grazie al Comune di Milano – Assessorato alla Cultura, con il contributo del Ministero della Cultura e con il supporto di Fondazione di Comunità Milano, main partner Volvo e Intesa Sanpaolo, direzione artistica Luciano Linzi e Titti Santini. Il programma, spiegano gli organizzatori, vuole essere il ritratto di una ricca scena che torna al live e alla condivisione. Grandi storie, quartieri cittadini, giovani band e artisti affermati, una miriade di progetti speciali e oltre ottanta eventi gratuiti. In questo 2022 Jazzmi si radica in più di quaranta spazi cittadini. Dai due poli principali Triennale Milano Teatro e Blue Note Milano, Jazzmi coinvolgerà tutta la città, dal Volvo Studio Milano a Made in Corvetto, dall’Armani/Silos al PuntoZero Teatro, dal giardino dell’Associazione Ibva, all’Adi Design Museum, dal Politecnico di Milano ai centri culturali Arca, mare culturale urbano e Cascina Nascosta. Una vasta mappa di eventi che copre tutta la città.

Articolo precedente+Formentera, muore 25enne di Magnago
Articolo successivoRegione Lombardia, Dote Scuola per 145mila studenti