Supercoppa vista da Lapo con lo spot con Ibra: la serata perfetta del nostro Duca

170

Beh questa pazza Inter conquista un altro trofeo. In una stagione di alti e bassi avere messo in bacheca un trofeo è un buon fatto per non essere sempre belli e dannati ma soprattutto perdenti.

Il mio gatto Lapo ha visto la mia preparazione per questa coppa inventata nel 1988 arrivata alla 35 ° edizione..
La Juventus detiene il record di vittorie ma per la Beneamata è la seconda consecutiva e la settima della sua storia… È la classica coppa che se vinci va bene come un bicchiere d’acqua, ma se perdi diventa un peperoncino infiammato…specialmente per l’Ambrosiana che ha sempre i fucili della critica e sfotto spianati contro…

Prima della partita mi vedo in onda con un mio spot come comprimario di un giocatore del Milan…..

Un’emozione senza pari e penso se mia madre fosse in vita quante ore davanti alla tv cercando il reclame… Una cosa con questa  vittoria prendiamo i cugini come numero di trofei loro che sono stati i primi più di un quarto di secolo fa ad alzare al cielo
questa coppetta di contorno…
Ma a volte il contorno è più importante del secondo… Una gioia perché è come l esame ai tempi salva militare all’università … Uno sputo sul libretto ma un aspetto la stagione non sarà senza trofeo…
Di Marco poi Dzeko….infine Martinez in un tre a zero senza storia… I social impazziscono ormai sono diventati il bar o la pausa caffè di fabbriche e uffici con battute e foto di 3 per belle calde…
Le scene dove si alzano le coppe mi hanno sempre messo molta gioia perché è frutto di lavoro e sacrificio…
Intanto passa ancora il mio spot e il mio gatto Lapo miagola intonando il ritornello…
Sembra chieder mi con la coda di fare pure lui i caroselli…
Certo la Supercoppa Italiana non è una vittoria da scendere in strada e buttarsi all’ aria e alle spalle tutti i dispiaceri…
Comunque l’importante è alzare abituarsi alla vittoria perché è il migliore allenatore per trionfare ..
Il presidente cinese dell’ Inter ha già messo da parte 4 trofei magari non è io triplete ma non ha sperperato senza vittorie milioni come negli anni passati.


Accontentarsi ?? Per godere o iniziare a festeggiare per il trionfo … I graffi trionfi si precedono con piccoli avvenimenti di festa e questo che voglio spiegare a Lapo mio gatto …
I titoli dei giornali per grandi o possibili acquisti sembrano i pezzi fatti da giornaletti di provincia per amici…
Meglio un uovo oggi che una gallina domani??? No !! Un uovo oggi per prepararsi alla gallina o arrosto e cappone…
Un essere più concreti dove meglio aver titoli per vittorie che per cose effimere…
Quindi, ben venga questa Supercoppa che va ad arricchire il forziere neroazzurro e una stagione che può ancora esser piena di bei momenti…
Certo non bisogna sentirsi arrivati ma festeggiare un giusto traguardo in attesa di altri obbiettivi…

Intanto passa un’altra volta il mio spot… Essere felici ma mai sentirsi arrivato…però festeggiare per un giusto obbiettivo raggiunto e non per pseudo trionfo come molte volte fatto in passato …e qui torno agli anni ’90.

Forza Inter sempre ….magari più sani ma con un estro di follia che è il sale della nostra vita

 

Massimo Moletti

 

 

Articolo precedenteSuperstrada per Malpensa, Elisa Scarano dei Verdi dopo la conferenza dei servizi: “Migliorare il trasporto pubblico, no consumo di suolo”
Articolo successivoDa Renault Human First Program per la sicurezza