NewsTerritorioTerritorio da vivere

“Sul filo dell’acqua in Lombardia”: domani e domenica al Panperduto

"Il fiume ...racconta" con l'associazione Quelli del '63

SOMMA LOMBARDO VA – L’associazione “Quelli del ‘63’’ nell’ambito del progetto “Sul Filo dell’Acqua” presenta l’evento “IL FIUME…… RACCONTA” che si svolgerà presso il Panperduto domani, sabato 8 giugno dalle 14 alle 18 e domenica 9 giugno dalle 10 alle 18.

 

L’evento è inserito nel progetto biennale SUL FILO DELL’ACQUA IN LOMBARDIA – una rete per educare, informare, crescere, finanziato da Fondazione Cariplo ai sensi del bando Partecipazione Culturale 2016. Le attività in corso nascono dalla volontà di valorizzare alcuni poli culturali gestiti dall’Consorzio ETVilloresi e dall’Ente Parco Lombardo della valle del Ticino, attraverso la creazione di una rete che consenta di ottimizzare le risorse e diventi elemento identitario immediatamente riconoscibile dal pubblico.

“Il Fiume… racconta” è un percorso culturale in due sezioni: nella prima, di carattere storico, si rivive il passato economico legato alle attività fluviali che hanno sostenuto la vita dei nostri nonni: la pesca, il trasporto, la raccolta di sabbia e sassi bianchi e, per i più avventurosi, anche la ricerca dell’oro.

Nella seconda sezione lo spettatore entra in un mondo fantastico, a diretto contatto con gli abitanti delle acque… i pesci del nostro fiume… che racconteranno le loro variopinte storie in una cornice di suggestivo effetto scenico.

Ogni anno l’associazione cerca nuove formule di interpretazione per catturare l’interesse dei propri appassionanti sostenitori e per avvicinare nuovo pubblico. Anche per quest’anno l’impegno che l’Associazione ha masso nella ricerca delle fonti storiche e naturalistiche, nella messa in opera delle strutture scenografiche e nella regia della narrazione.

La partecipazione è libera. E’ possibile richiedere informazioni al cellulare 348.8079775 e alla email quellidelsessantatre@gmail.com Sul sito www.sulfilodellacqua.it si possono conoscere gli eventi in corso e quelli futuri.

 

La manifestazione si svolge a Panperduto a Somma Lombardo, uno dei sei poli culturalii ndividuati, ove natura, saperi tecnici, beni materiali e patrimonio immateriale si combinano definendo un’offerta dal notevole potenziale attrattivo per il pubblico dei visitatori.

Il PANPERDUTO a Somma Lombardo, il MUSEO della BONIFICA di Chignolo PO, l’EMEROTECA DELLE ACQUE di Castano Primo, Il CENTRO PER LA FAUNA ITTICA ad Abbiategrasso gestiti dal Consorzio ETVilloresi, oltre ai due CENTRI PARCO, la Fagiana a Pontevecchio di Magenta e l’ex-Dogana di Tornavento presso Lonate Pozzolo, gestiti dall’Ente Parco lombardo della Valle del Ticino, esprimono già autonomamente programmi e proposte di tutela, conservazione, informazione, divulgazione, didattica e intrattenimento.

Ognuno di questi poli culturali ha una propria specificità, ma tutti sono collegati dal filo rosso di acqua e natura e per questo intendono presentarsi al pubblico in rete, al fine di accrescere il proprio potere attrattivo. Gli enti gestori, inoltre, nella formulazione della proposta progettuale che ha suscitato l’interesse di Fondazione Cariplo, hanno fortemente ricercato la collaborazione delle associazioni culturali del territorio al fine di costituire un partenariato in grado di rinnovare e ampliare l’offerta culturale e ricreativa che i 6 poli sono stati in grado di esprimere finora.

In occasione dell’evento del prossimo 8 e 9 giugno, l’Amministrazione di Somma Lombardo metterà a disposizione una navetta per le persone con difficoltà di deambulazione, mentre per il restante pubblico è vivamente consigliato di lasciare l’auto presso la Maddalena e di lì proseguire a piedi lungo il percorso protetto di via Don Bosco 

SUL FILO DELL’ACQUA IN LOMBARDIA – una rete per educare, informare, crescere persegue le finalità di ampliare, diversificare e fidelizzare i pubblici di riferimento dei sei poli culturali coinvolti nel progetto, sia attraverso la creazione di una rete che possa garantire un impiego ottimizzato delle risorse promozionali, economiche e umane, sia attraverso la programmazione e l’attuazione di una serie di attività “ordinarie” e “straordinarie”.

Il progetto si propone, infatti, di generare e promuovere un’offerta culturale articolata e ricca che possa soddisfare i bisogni di differenti target di pubblico che si vogliono coinvolgere non solo come soggetti passivi, bensì come fruitori attivi e propositivi attraverso azioni di fidelizzazione. Ci si propone, inoltre, di mettere in atto la circuitazione dei visitatori, attraverso la comunicazione del messaggio che ciascuno dei poli da loro frequentati fa parte di una rete, che può essere interessante e stimolante conoscere nella sua interezza, anche se questo può significare affrontare spostamenti un po’ più lunghi di quelli abituali, sicuri che in ogni polo della rete si troveranno analoghi standard qualitatitivi relativi alle proposte di intrattenimento culturale.

Dighe del Panperduto, Somma Lombardo, Fiume Ticino, Lombardia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi