Sud Milano. A Corsico, la festa prosegue anche nelle serate infrasettimanali

251

Da oggi a giovedì uno spettacolo al giorno, più un concerto d’organo con musiche da Bach a Morricone

 

CORSICO – Dopo un lungo weekend di festeggiamenti, terminato in bellezza ieri sera con un grande spettacolo di fuochi d’artificio che ha incantato grandi e piccini, la Festa di Corsico intitolata La bellezza di stare insieme prosegue anche nelle serate infrasettimanali con un ricco calendario di appuntamenti teatrali, tutti sul palco allestito in via Cavour e un concerto presso la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo.

Oggi, lunedì 12 settembre, si tiene il recital dedicato all’Inferno di Dante con l’attore Mino Manni accompagnato da Marta Ossoli e da Francesca Ruffilli al violino e violoncello (ore 21.30). In occasione dei 700 anni dalla morte di Dante, il reading vuole celebrare il più grande poeta di tutti i tempi attraverso la recitazione dei canti più famosi dell’Inferno rendendo la lingua e la grande poesia di Dante comprensibile e fruibile ad un pubblico di tutte le età.

È rivolto in particolare ai più piccoli lo spettacolo L’albero delle bolle, della compagnia Comteatro previsto per domani, martedì 13 settembre (ore 21). Una favola che racconta la storia di Lola, una piccola bolla di sapone che nasce tra i rami e le foglie di un comunissimo albero di mele, popolato da mele canterine e da un simpatico bruco un po’ pauroso. La bolla Lola si affeziona velocemente a tutti gli abitanti dell’albero, ma Sotuttoio, la voce della pianta, le svela il suo destino: lei dovrà partire e raggiungere la sua Città delle Bolle.

Mercoledì 14 settembre è la volta di Addio Mondo Crudele dell’ensemble Messinscena (ore 21.30), liberamente tratto dal testo omonimo di Tobia Rossi vincitore del Premio Eduardo De Filippo 2003.

È la storia di Bianca, tradita dal marito, che decide di farla finita buttandosi dalla finestra dello studio della sua psicanalista, e Andrea, tradito dalla moglie, che decide di farla finita lo stesso giorno, alla stessa ora, buttandosi dallo stesso cornicione. Uno spazio angusto, in cui i due personaggi incontreranno ed affronteranno tutto il loro mondo fatto di aspettative e fallimenti, di cadute e voglia di ricominciare.

Giovedì 15 settembre torna Comteatro con Fuorigioco, monologo sul calcio ispirato a una storia reale (ore 21.30) di un allenatore in un quartiere di periferia che insegue il sogno di compiere la grande impresa sportiva: uscire dall’umiliazione dell’ultimo posto in classifica occupato dalla sua squadra. Uno spettacolo che racconta di giovani calciatori, della loro provenienza, delle loro famiglie, di un gruppo di adolescenti che diventa un pericolo e del loro linguaggio incomprensibile, quello di chi si sente escluso.

Per finire giovedì 15 settembre alle 21.30, presso la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo, un suggestivo concerto d’organo con musiche da Bach a Morricone eseguite dall’organista e pianista Andrea Sarto.

 

Il programma completo della Festa è disponibile sul sito https://festa.comune.corsico.mi.it/

Tutti gli spettacoli e gli incontri sono a ingresso libero, fino a esaurimento posti.

Per partecipare a laboratori, tornei e cacce al tesoro è necessario prenotare sul sito Eventbrite https://www.eventbrite.com/cc/festa-di-corsico-2022-1092049

Eventuali modifiche al programma in caso di maltempo verranno comunicate sul sito e sui canali social del Comune di Corsico.

 

Articolo precedenteCorbetta: quarant’anni di vita per la Cooperativa del Sole, una realtà che ha ridato dignità a tantissime persone (VIDEO)
Articolo successivoSomma Lombardo. Con la Villoresi Waterway Run inaugurati i pontili Slowmove tra Tornavento e Panperduto