Cultura/Tempo Libero

Strade del Teatro: un festival entusiasmante

ABBIATEGRASSO – Si è concluso sabato scorso l’applauditissimo XX Festival Internazionale di Teatro Urbano Le Strade del Teatro 2015.

Questa straordinaria edizione, per il suo ventesimo compleanno, ha regalato ad un numerosissimo pubblico un’emozione dopo l’altra, offrendo spettacoli di vario genere: dal teatro per bambini al teatro sacro, dal nuovo circo alla danza urbana, dalla commedia musicale al teatro di strada!

Il Festival ha preso il via sabato 9 Maggio e per un mese e mezzo ha coltivato Teatro nelle piazze, nelle vie e nei luoghi suggestivi dei comuni del Polo dei Navigli, trasformando il territorio in un palcoscenico a cielo aperto.

Grande successo di quest’edizione è stata senz’altro la nuova produzione di Teatro dei Navigli, Il Segreto di Madre Teresa, che nelle splendide cornici di Mesero e di Abbiategrasso ha saputo far vivere le opere e i tormenti della beata di Calcutta. Uno spettacolo illuminante, che ha saputo toccare e smuovere l’animo dei numerosi spettatori, ottenendo un notevole successo, sia di pubblico che di critica.

Forte entusiasmo per i meravigliosi belgi, la compagnie Kadavresky, una grandissima rivelazione del nuovo circo che sta conquistando i più importanti festival europei di teatro urbano. La compagnia – tra salti mortali e acrobazie di ogni genere – con lo spettacolo L’Effet Escargot (effetto lumaca!) ha regalato due serate magiche, a dir poco incredibili nei comuni di Vermezzo ed Albairate.

Grande il successo della tappa abbiatense del Festival, La Città Ideale del Teatro Urbano 2015, che ha letteralmente trasformato la città in un teatro all’aperto: 3 giorni, 15 compagnie, 22 spettacoli… migliaia di spettatori ad ogni appuntamento! Ancora di più che negli anni scorsi La Città Ideale del Teatro Urbano ha coinvolto tutta la cittadinanza, riempiendo le piazze e i luoghi più significativi di Abbiategrasso.

Tanti poi gli appuntamenti dedicati ai bambini, agli spettatori più piccini e più esigenti! Tra gli altri, graditissimi sono stati senza dubbio i Nani Rossi con l’inaugurazione del loro nuovo locale Caffè doppio e ScenAperta Altomilanese Teatri con la loro divertente Cucina delle favole!

Non è mancato neanche il teatro comico musicale: Nando & Maila, infatti, hanno portato il loro Sconcerto d’Amore a Cassinetta di Lugagnano, catturando completamente i loro spettatori! Un esilarante mix di musica e acrobazie che ha lasciato spazio anche ad una piacevolissima sorpresa: alla fine dello spettacolo, infatti, si è esibita la loro bambina, Marilù, una piccola equilibrista che ha letteralmente conquistato il pubblico!

Gran finale con il Trio Trioche, che ha portato a Rosate il proprio cavallo di battaglia, Troppe Arie, già apprezzatissimo ospite de La Città Ideale del Teatro Urbano 2014. Questo improbabile trio ha reinterpretato le arie d’opera più famose in modo bizzarro e divertente, affascinando e divertendo sia grandi che piccoli. Lo spettacolo ha senza dubbio garantito al Festival un’ottima conclusione.

(fonte: da comunicato stampa)

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi