“Sogno o son desto?”: Viviamo Vittuone ci scrive e attacca ancora Zancanaro

    93

    Il Gruppo Consiliare Viviamo Vittuone e la risposta dell’Amministrazione comunale circa il presunto conflitto d’interessi del sindaco Stefano Zancanaro

     

    RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO – “Le risposte del Sindaco Stefano Zancanaro alla nostra interpellanza e interrogazione, in merito al suo conflitto di interessi, sono incredibili! Viene da chiedersi: sogno o son desto?zancanaro

    Per giustificare la sua doppia carica, quella di Sindaco con delega ai Lavori pubblici (delega rimessa solo un mese fa) e quella di architetto, con studio e appalti a Vittuone, il Sindaco ha richiamato un parere del Ministero degli Interni, reinterpretandolo a suo comodo… In realtà quel parere conferma ancora di più la violazione della legge da lui commessa: l’amministratore che ha la delega ai Lavori pubblici, infatti, si deve astenere dall’attività libero professionale in materia di edilizia privata. Ciò che è successo in questi ultimi mesi nel nostro paese è dunque qualcosa che va chiaramente contro la legge.

    Il parere con il quale il Sindaco ha tentato di difendersi, come si legge nella risposta scritta all’interrogazione, riguarda SOLOl’amministratore con delega in settori DIVERSI da quelli espressamente vietati dalla legge – urbanistica, edilizia e Lavori pubblici”. Invece, Zancanaro aveva proprio la delega ai Lavori pubblici e pertanto “è tenuto ad astenersi dall’esercizio dell’attività professionale in materia di edilizia privata nel territorio amministrato”.

    Considerato che si citano pareri del Ministero degli Interni, Viviamo Vittuone invierà l’interpellanza e l’interrogazione al Prefetto di Milano e al Presidente dell’Ordine degli Architetti della Città Metropolitana di Milano, con la richiesta di parere su tutta la vicenda. La questione non ha valenza solamente politico-amministrativa, ma anche etica. Come può un Sindaco, cioè la persona che prende le decisioni all’interno di un Comune, essere la stessa persona che, in qualità di professionista, svolge un’attività sullo stesso territorio che amministra?

    Intanto, il nostro gruppo intende inviare un’ulteriore interpellanza riguardante le presunte violazioni del Pgt a seguito della costruzione del famigerato parcheggio di via Milano. Il Sindaco Stefano Zancanaro ha tempo trenta giorni per risponderci: questa volta senza interpretazioni di comodo”.

    ViviAmo Vittuone

     

     

     

     

    Articolo precedenteAl Lirico di Magenta si ricomincia sabato 14, con il concerto dei pompieri
    Articolo successivoMagenta: sabato l’open day per le scuole Giacobbe e Fornaroli