Sinistra per Corbetta e 25 aprile, duro j’accuse contro Ballarini

    77

     

    Contro la ‘furia’ divisiva dell’AC e del Sindaco di Corbetta in occasione del 25 Aprile 2018

    CORBETTA – La “furia” divisiva  e intimidatoria dell’AC di Corbetta e del suo Sindaco,  ha superato ogni limite, ormai. Siamo al “fai da te”: fatevi il vostro corteo del 25 Aprile e “non rompete”; camminate sui marciapiedi perché tanto io, Sindaco e AC, non ho intenzione di garantire la sicurezza e l’ordine pubblico; nessun vigile sarà presente …arrangiatevi… perché “non ho soldi” e poi “partecipano in pochi al corteo”!

    L’AC, e in particolare il Sindaco, dimentica il copione dell’anno scorso: stessa sua volontà di rompere con una parte dei cittadini che hanno risposto in oltre 300 persone,  percorrendo con ordine e partecipazione attiva le vie cittadine. Trovando nei vigili, nei carabinieri, nelle associazioni, nel volontariato ecc. una attenzione premurosa e attenta alla sicurezza di tutti. OGGI l’AC e il Sindaco decidono una sorta di “precettazione” dei vigili e della polizia locale; ebbene risponderemo accorrendo sempre più numerosi al CORTEO, in uno slancio unitario che confidiamo continui oltre questo grave attacco  antidemocratico, contro la legalità, anticostituzionale e che ricorda i tempi bui del ‘primo fascismo’…Cara AC, Caro Sindaco, con pieno rispetto della legalità democratica, non vi consentiremo di andare oltre con tali provocazioni. Dopo aver ridotto il Consiglio Comunale a luogo di formale approvazione di tutti i vostri atti di governo, dopo aver svilito il dibattito e il confronto democratico…quest’ultimo attacco alla libertà di manifestazione dei cittadini , per giunta in una ricorrenza laica così importante per tutta la comunità nazionale, rende necessario – al di là  di ogni schieramento politico democratico – che cogliate nelle parole dell’ANPI al Prefetto, al Questore e alle altre Istituzioni, un preciso richiamo affinché in città sia ripristinato un clima di civile e democratica partecipazione alla vita delle istituzioni repubblicane, nate dalle ceneri del nazifascismo, di cui il 25 Aprile e il suo corteo aperto, libero, partecipato da tanti, da tutti, rappresenta la migliore testimonianza e difesa della pace, della democrazia, e della difesa della Costituzione Repubblicana.
    Sinistra per Corbetta

      Partecipiamo numerosi alla manifestazione del 25 APRILE con concentramento nel cortile comunale per le ore 9:45 e non dimentichiamo le altre iniziative che ANPI ha organizzato (mostra dal 21 al 25 aprile Sala Colonne del cortile comunale e concerto serale ore 21 in Sala Grassi ,sempre nell’edificio comunale di via Cattaneo 25).

    Articolo precedenteMagenta e il Fondo per l’Ambiente Italiano: un matrimonio che s’ha da fare
    Articolo successivoRobecco, da Guido a Trattoria Contemporanea: l’1 maggio in via Adua si riapre