CronacaNews

+++ Sindacato Sappe: aggressione nel carcere di Vigevano: 7 poliziotte contuse +++

"Rivendichiamo tutele, bodycam, taser e nuovi protocolli operativi"

VIGEVANO PV  – Sette poliziotte penitenziarie sono rimaste contuse ieri nel carcere di Vigevano (Pavia). Lo ha resto noto con un comunicato il segretario regionale per la Lombardia del Sindacato autonomo polizia penitenziaria (Sappe), Alfonso Greco spiegando che “una detenuta, che domenica scorsa aveva già bruciato il materasso della sua cella causando l’intossicazione di due agenti, è andata ieri in escandescenza dopo alcune cure sanitarie e ha colpito alla cieca le poliziotte che cercavano di tranquillizzarla”. “In particolare – ha aggiunto Greco – una poliziotta ha avuto una prognosi di 15 giorni per distorsione rachide cervicale mentre altre tre sono state costrette all`uso del collare, mentre le altre, con danni più lievi, sono state mandate a casa con alcuni giorni di prognosi”.

“Ogni giorno giungono notizie di aggressioni a donne e uomini del Corpo in servizio negli Istituti penitenziari del Paese, sempre più contusi, feriti, umiliati e vittime di violenze da parte di una parte di popolazione detenuta che non ha alcuna remora a scagliarsi contro chi in carcere rappresenta lo Stato” ha affermato il segretario generale del Sappe, Donato Capece, ricordando che “siamo scesi in piazza per manifestare il dissenso verso chi ci ha lasciato senza tutele di fronte a problemi sempre più complessi e rivendichiamo tutele e garanzie funzionali nuovi strumenti che migliorino il nostro servizio, bodycam e taser su tutti, nuovi protocolli operativi (soprattutto tutele legali), parole poche, fatti tanti e le aggressioni contro la polizia penitenziaria continuano. E questo è grave e inaccettabile!”.

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi