Silvia Scurati (Lega): “Salvi i 106 dipendenti della Teva di Bulciago, Regione Lombardia attiva anche per il sito di Nerviano”

106

NERVIANO – “L’azienda farmaceutica Teva ha annunciato il subentro di una nuova proprietà per il sito produttivo di Bulciago che consentirà ai 106 lavoratori attuali di mantenere la propria occupazione, un’ottima notizia dopo quasi due anni di impegno da parte di Regione Lombardia e delle parti sociali”.

Commenta così la notizia il Consigliere regionale, membro della IV Commissione attività produttive e occupazione, Silvia Scurati (Lega) che prosegue: “il Gruppo Flamma presente dal 1950 in Italia, Cina e USA darà continuità al sito produttivo di Bulciago reimpiegando tutti i lavoratori ancora in forza e in cassa integrazione. Questo grande risultato è stato ottenuto grazie al lavoro di squadra che ha visto impegnati gli assessori Guido Guidesi (Sviluppo economico), Melania Rizzoli (Formazione e Lavoro) e la IV Commissione, confermando, ancora una volta, Regione Lombardia protagonista attiva nel mettere attorno allo stesso tavolo lavoratori, organizzazioni sindacali e proprietà per il mantenimento del posto di lavoro di tutti i 106 dipendenti”.

“Contemporaneamente Regione Lombardia sta lavorando per concludere una soluzione analoga anche nello stabilimento Teva di Nerviano che occupa ben 350 lavoratori: situazione seguita con grande attenzione anche grazie al Sindaco uscente Massimo Cozzi (Lega) impegnato, fin dall’inizio, con la Regione e il Ministero delle attività produttive al fine di garantire un futuro a tutti i lavoratori e a questo polo farmaceutico fondamentale per il nostro territorio.” conclude Scurati.

Articolo precedenteA Robecchetto con Induno per non dimenticare le vittime della Shoah
Articolo successivoMagenta, nascono le tessere lavoro: volontariato della carità, istituzioni, aziende per ridare dignità alla persona