Covid/2, Silvestri: comunicazione catastrofista ha fatto danni ENORMI. 92 minuti di applausi

205

 

 ‘Inquinato con sbagli di metodo e sostanza il modo in cui il Paese vive il rapporto con la scienza’ 

MILANO  “Una certa comunicazione ‘scientifica’ (mai virgolette furono più necessarie) di stampo catastrofista-chiusurista ha fatto danni enormi all’Italia e agli italiani, non solo a livello psicologico ma anche culturale, inquinando con enormi errori metodologici e sostanziali il modo in cui il Paese vive il rapporto con la scienza”. E’ la riflessione del virologo Guido Silvestri, docente negli Usa alla Emory University di Atlanta, fin da inizio pandemia teorico dell’ottimismo che viene dalla conoscenza. “La genesi di questo fenomeno, molto prominente sui social media” in era Covid, “è complessa – scrive lo scienziato su Facebook – ma gli ingredienti chiave sono chiari: incompetenza della materia, desiderio di visibilità, servilismo verso una certa politica, ‘cassandrismo’, e rabbia verso gli scienziati di successo”. “A luglio 2022, grazie a Dio (e ai vaccini e alla ridotta patogenicità di Omicron), il fenomeno è ormai marginale – aggiunge Silvestri – e il giorno in cui finirà del tutto non verrà mai troppo presto”

Articolo precedente++Oltre 6 milioni di morti. Un nuovo studio conferma: Covid partito dal mercato di Wuhan
Articolo successivoMilano. Il pestaggio fuori dal ‘Baretto’ del Meazza prima di Inter Liverpool: emerge un’altra verità. “La vittima era un truffatore, intervenuti a difesa di un ragazzo disabile”