++Siccità, 11 Comuni in emergenza nel Novarese e Piemonte orientale

177

NOVARA Si allarga la fascia dell’emergenza idrica nel Piemonte Orientale, e particolare nell’area delle province di Novara e del Verbano Cusio Ossola.

Secondo i dati forniti nel pomeriggio di oggi dal gestore del ciclo integrato delle acque per questo territorio, Acqua Novara e Vco Spa, sono ormai 11 i comuni delle due province che si trovano in pieno allarme rosso: in questi centri sono in corso interventi con autobotti, chiusure notturne della distribuzione dell’acqua, ordinanze di non potabilita’. I comuni in questione sono Fontaneto d’Agogna, Cureggio, Cressa, Suno in provincia di Novara e Baveno, Brovello Carpugnino, Cambiasca, Pieve Vergonte, San Bernardino Verbano e Vignone nel Vco. Si fa piu’ consistente soprattutto la fascia “gialla”, quella che comprende i comuni a rischio di passare in emergenze piena. Oggi questi comuni sono trenta: Invorio, Borgomanero, Gozzano, Paruzzaro, Gargallo, Maggiora, Boca, Cavallirio, Orta San Giulio, Castelletto Sopra Ticino, Borgo Ticino nel novarese; Caprezzo, Piedimulera, Arola, Borgomezzavalle, Valstrona, Aurano, Germagno, Nonio, Casale Corta Cerro, Ghiffa, Oggebbio, Cannero Riviera, Cannobio, Macugnaga, Mergozzo, Premeno, Premosello-Chiovenda, Trarego Viggiona, Valle Cannobina nel Vco. Ci sono poi 20 comuni in cui si osservano importanti abbassamenti delle falde acquifere o delle portate provenienti dalle sorgenti: si tratta di Oleggio, Arona, Bolzano Novarese, Soriso, Pogno, Gattico-Veruno, Madonna del Sasso, Oleggio Castello, Pombia, Varallo Pombia in provincia di Novara e Bee, Ceppo Morelli, Colazza, Armeno, Gignese, Villadossola, Montescheno, Nebbiuno, Bannio Anzino, Cossogno, Ornavasso, Verbania, Vogogna nel Vco.

Articolo precedenteTrenord: indice di puntualità in Lombardia sale ad 85%
Articolo successivo+Magenta/Abbiategrasso, lunedì mattina arriva Matteo Salvini: prima con Del Gobbo, poi con Nai