Sgomberati i picchiatori abusivi dell’anziano milanese, Regione Lombardia soddisfatta

209

 

MILANO   Oggi arriva la notizia che gli ‘inquilini’ colpevoli del pestaggio sono stati sgomberati dagli appartamenti di via Salomone. “È una buona notizia, ma rimangono circa 3.650 alloggi, tra Aler e Mm, ancora da sgomberare.

È urgente che il Comitato per la Sicurezza (COPS) che si riunisce in Prefettura acceleri i tempi”, afferma Riccardo De Corato, ex assessore alla Sicurezza di Regione Lombardia e candidato alle Politiche per la Camera con Fratelli d’Italia nell’uninominale di Rozzano. De Corato replica all’annuncio dell’assessore comunale Marco Granelli. Il commissario provinciale milanese del Carroccio, Stefano Bolognini, ringrazia le forze dell’ordine per l’intervento: “Lo sgombero di occupanti abusivi è sempre un’ottima notizia e un segnale importante di legalità- afferma- e lo è particolarmente oggi, perché sono stati finalmente allontanati quei delinquenti che, circa un mese fa, avevano aggredito, nelle case popolari di via Salomone, il povero Signor Raimondo”. Per Bolognini il problema principale delle case popolari oggi, “è rappresentato dalle occupazioni abusive”. Per questo “sono certo che il nuovo Ministro dell’Interno di un governo di centrodestra sarà capace di mettere in campo strumenti più idonei e ben più efficaci di quelli attuali per permettere degli sgomberi più rapidi e in numero molto maggiore”, chiosa il leghista.

Articolo precedenteDa oggi nuovo Podcast per i viaggiatori delle Tangenziali milanesi
Articolo successivo+Sciopero Ferrovienord: fino alle 17 treni e Malpensa Express a rischio