NewsPolitica

Guardia Medica a Corbetta? Del Gobbo ‘avvisa’ Ballarini: ‘Giù le mani, rimanga a Magenta’

Forza Italia tira la volata per Corbetta e l'ex Sindaco- giustamente- punta i piedi

 

MAGENTA – Il tema caldo della politica locale- già da un po’ di tempo all’ordine del giorno-  è quello del servizio di Guardia Medica.

Un servizio strategico per il territorio che però per problemi di spazio l’ospedale Fornaroli rischia di perdere. E così il buon Marco Ballarini, sindaco acchiappa tutto di Corbetta, stamani ha fatto un balzo (un altro) in avanti. Un video dei suoi, particolarmente incisivi a livello di comunicazione e fin troppo chiaro negli intenti. “Guardia Medica se a Magenta non ci sta venga a Corbetta…”. Parole che hanno avuto un seguito rispetto a quella che è la catena di comando all’interno di Forza Italia sul territorio, con il capogruppo magentino Giuseppe Cantoni che prontamente ha rilasciato una dichiarazione che va nel segno della responsabilità:  “Ritengo il servizio di Guardia Medica un servizio integrato sul territorio al quale bisogna dare la giusta valenza. La presenza con una sede appropriata e organizzata presso il plesso ospedaliero Magentino è determinante per poter rispondere tempestivamente alle tante esigenze dei cittadini. Ho informato l’Assessore di competenza al welfare di Magenta Patrizia Morani e l’assessore regionale Giulio Gallera della questione. Sono fiducioso nella giusta scelta. Sindaco Ballarini la ringraziamo della disponibilità”.

Se le parole di Cantoni anche per ovvie ragioni di casacca sono state improntate all’equilibrio e alla pacatezza, decisamente più risolute quelle di Luca Del Gobbo. L’ex Sindaco di Magenta, oggi Consigliere regionale di NOI con l’Italia e già Assessore all’Innovazione, Università, Ricerca e Sviluppo, non ci sta al fatto che l’ospedale Fornaroli perda un servizio essenziale per tutto il territorio del Magentino.

 

E così ha chiaramente “inchiodato” l’Assessore al Welfare di Forza Italia, suo collega nella maggioranza a Palazzo Lombardia, alle sue precise responsabilità: “Credo che il Servizio di Guardia Medica  debba essere collegato al nostro ospedale, perciò  non vedo alcuna necessità di spostarla a Corbetta. Mi informerò in Regione Lombardia e spero che l’assessore Gallera intervenga prontamente”. Insomma, un messaggio forte e chiaro per Ballarini a “stare al suo posto”,  ma anche uno per l’assessore forzista Gallera con un chiaro appello a nutrire maggiore attenzione per la sanità territoriale e le sue problematiche.

F.V.

 

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi