Sedriano: Marco Cassani, il giovane ricercatore che studia come combattere i tumori, in partenza per l’Australia

137

SEDRIANO Un territorio di giovani ricercatori impegnati a scoprire nuove tecniche di difesa dal tumore. Ecco un ragazzo di Sedriano, Marco Cassani, classe 1989 che, attualmente, si trova nella repubblica Ceca a preparare un importante progetto che lo porterà all’Università di Melbourne, in Australia. Con l’obiettivo di rientrare in Italia, una volta concluso questo ciclo di lavoro, e mettere a disposizione l’esperienza acquisita negli istituiti di ricerca nazionali. Il progetto di Marco Cassani è stato scelto dall’Istituto Italiano di Tecnologia tra altri 15 a livello internazionale per meritocrazia. Un progetto sulle nanoparticelle per la lotta ai tumori. Giovane, ma già con un bagaglio di conoscenze importanti e con l’intento di continuare a lavorare per sconfiggere i tumori.

“Ho lavorato ad un progetto presso il nanobiolab dell’Università di Milano Bicocca – spiega – incentrato sulle bionanointerazioni, bioconiugazione e sintesi di nanoparticelle con lo scopo di sviluppare sistemi nanobiologici per il targeting di recettori specifici sulle cellule tumorali”. Biologia, biotecnologia, chimica, biochimica, genetica e medicina. Sono queste le materia di Marco. Un ragazzo che ha fatto della ricerca una vera ragione di vita, pur senza disdegnare le passioni. Una di queste è la natura e lo è al punto da essere anche guida naturalistica del Parco del Ticino, abilitato ad accompagnare turisti e scolaresche nei meravigliosi sentieri della valle. E’ anche volontario Lipu, presso la riserva orientale La Fagiana di Pontevecchio a Magenta. Ed è anche innamorato dell’agricoltura, avendo lavorato nell’azienda di famiglia dove si producono alimenti a chilometro zero.

Tanta passione per un lavoro che concerne materie difficili, quali la biologia, la chimica e la biochimica, con particolare attenzione alle nanotecnologie. Sedriano , quindi, si conferma un paese che sta sfornando ricercatori di livello. Laura Pirovano è una giovane ragazza sedrianese che sta continuando a collaborare ad un importante progetto con lo IEO, l’Istituto Europeo di oncologia. Marco Cassani, classe 1989, partirà per l’Australia per migliorare le sue conoscenze e metterle a disposizione della collettività.

 

Articolo precedenteCamion ribaltato, Statale bloccata a Binasco: autista ferito, codice giallo a Rozzano
Articolo successivoRoberto Vallepiano alla ricerca della sinistra perduta- di Teo Parini