Scuole Giacobbe e Fornaroli Magenta, i 5 candidati sindaci in visita: Bollasina soddisfatto

    90

    Tutti i candidati alle elezioni di domenica hanno raccolto l’invito del presidente dell’associazione che raggruppa i due istituti paritari

     

    MAGENTA – “Le scuole paritarie Giacobbe e Fornaroli, assieme alle Canossiane e all’istituto di Pontenuovo, educano 350 bambini su un totale di 650 iscritti alle materne. Noi scuole non statali rappresentiamo in sostanza il 54% della popolazione scolastica nelle nostre fasce di età. È noto un altro dato: solo 300 bambini su 800 possono accedere alle materne statali con meno di 95 euro al mese; 350 vanno nelle non statali, pagando una retta; i rimanenti non vanno a scuola, per mancanza di posti o per motivi economici”.

    Così scriveva Gabriele Bollasina nella lettera aperta ai 5 candidati sindaci di Magenta, invitandoli a visitare i due istituti che sono il riferimento per centinaia di famiglie cittadine.

    Invito raccolto da tutti- Invernizzi, Calati, Caso, Minardi e Rescaldina- ed attenzione sottolineta con estremo compiacimento da Bollasina: “Desidero anzitutto ringraziare i candidati per averci ascoltato, per essere venuti a conoscerci. Noi continueremo la nostra missione ogni giorno, anche nei prossimi 5 anni. Portiamo avanti una tradizione ultracentenaria, e consideriamo che l’attenzione rivolta- al di là delle convenienze o degli opportunismi- ci permetta di dire che la questione educativa, e la libertà di educazione delle famiglie per i propri figli, sarà sicuramente un tema centrale nell’agenda del prossimo sindaco di Magenta. E di questo, lo ripeto, siamo molto soddisfatti”.

    Articolo precedenteSpeciale elezioni dalle 15 sulla pagina Fb di Ticino Notizie: Torreggiani e.. molte sorprese
    Articolo successivoMagenta e l’amianto, il centrosinistra fa quadrato attorno a Invernizzi e Razzano