Santo Stefano Ticino: l’Avis ha festeggiato il suo decennale e ricomincia dall’Abbecedario!

    224

    SANTO STEFANO TICICNO. Sabato 6 maggio alle 18 nella palestra del paese, si è svolta l’amichevole di pallavolo femminile tra le compagini di Santo Stefano Ticino e di Ostra Vetere e Barbara, che ha

    suggellato il gemellaggio tra le due Polisportive.
    E’ stato invece un “Viaggio a spasso nel tempo” il filo conduttore con cui Domenica 7 Maggio, l’Avis di Santo Stefano Ticino ha collegato le ‘sorprese già annunciate’ e svelate durante la cerimonia per festeggiare il 10° Anniversario dalla sua fondazione. Il presidente, Marco De Vita, è partito dal Passato: “90 anni fa le trasfusioni di sangue si pagavano a caro prezzo e chi non poteva permettersele era destinato a morire. Per questo il dott. Vittorio Formentano, nel 1927 fondò l’AVIS i cui valori, rivoluzionari per l’epoca, si basano sulla volontarietà, l’anonimato e la gratuità della donazione …… Le cose sono molto cambiate da allora, dai 17 volontari iniziali siamo oggi a 1.300.000 soci donatori, ma il bisogno di sangue è rimasto comunque immutato ed è per questo che dieci anni fa fondammo la nostra sezione Comunale, la più giovane della provincia”. E’ quindi stato presentato “l’Abbecedario di AvisSST”, la speciale pubblicazione ricca di avvenimenti, fotografie ed articoli della stampa, che ripercorre la storia della sezione attraverso le lettere dell’alfabeto e che in questi giorni sarà distribuita gratuitamente alla popolazione. Sulla scia del ricordo, un momento di grande partecipazione emotiva è stato suscitato dall’intitolazione della sezione AvisSST in memoria di Rosalba Lonati, già Capo-Gruppo dell’Avis locale quando questo dipendeva dalla sezione di Magenta. Le nuove insegne della sede sono state scoperte dalle nipoti di Rosalba, dal presidente dell’Avis Gemellata di Ostra Vetere e Barbara Manuele Curzi e da Gianluca Basilari, presidente di Avis provinciale Milano. De Vita è poi approdato al Presente, con l’inaugurazione del Totem Segnaletico progettato da Daniele Pasqualotto vice-presidente di AvisSST e posto in prossimità della sede con l’obiettivo di accrescerne la visibilità e renderla più facilmente individuabile. Questa Comunale ha sempre voluto essere ‘visibile’, presente tra la gente, al servizio del prossimo, non solo per incrementare il numero dei donatori di sangue, ma anche cercando di portare un valore aggiunto per il benessere psico-fisico della cittadinanza. Il Totem è stato inaugurato alla presenza del sindaco di Santo Stefano Ticino Dario Tunesi, del sindaco di Barbara Raniero Serrani e del vice-sindaco di Ostra Vetere Luigina Broccanelli. Momento di grande gioia quando si è poi arrivati al Futuro del volontariato, alle nuove generazioni, attraverso la premiazione dei vincitori del concorso artistico indetto da AvisSST per gli alunni delle Scuole locali. Il primo premio per le realizzazioni nelle due categorie proposte, per la Scuola Primaria è andato al lavoro di gruppo delle Classi Prime ed a quello di Tombolino Kyle, Sotgia Greta Lavinia, Tedone Lorenzo e Attardo Alessandro, della classe 3^A. Per la Scuola Secondaria di 1° grado il primo premio è andato ai lavori di Alberto Colombo ed a quello di Giada Catalano, entrambi della classe 3^D. I lavori vincitori sono stati pubblicati sull’Abbecedario e gli altri saranno esposti nelle prossime manifestazioni. Infine De Vita ha portato l’attenzione sull’esempio concreto di una vita di volontariato. Un esempio da emulare in cui il dono del sangue è sempre stato perpetuato senza clamore, nell’anonimato, semplicemente e gratuitamente. Con 129 donazioni effettuate in 42 anni e con una carriera da socio donatore ancora attivo, dietro segnalazione di AvisSST, Orazio Pianta è stato ufficialmente insignito dal Presidente del Consiglio dei Ministri, della nomina a Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Si è poi formato il corteo, ricco di labari, che ha portato prima alla S. Messa, poi al cimitero per la deposizione dei fiori in memoria dei Soci Donatori defunti ed infine alla mensa Scolastica dove si è tenuto il “Pranzo dell’Anniversario” cui hanno partecipato rappresentanze della cittadinanza, delle Associazioni, delle Amministrazioni, delle Avis della zona e dei ‘gemelli’ di Ostra Vetere e Barbara. Il Gruppo Musicale G. Verdi ha accompagnato per tutta la mattinata la celebrazione, arricchendo e sottolineando ogni momento della manifestazione.

     

    Articolo precedenteAbbiategrasso: presentazione di Finiguerra e comizio della De Angeli, che per i ‘bookmakers’ locali si contendono il ballottaggio
    Articolo successivoAffido familiare “Se un bambino è in difficoltà c’è un abbraccio anche per lui”