“Santi & contadini”: passeggiate tra il Parco Pineta e la Valle Olona alla scoperta di chiese rurali e luoghi nascosti

165

Alla scoperta di chiese rurali e luoghi nascosti.  A cavallo delle province di Varese e Como, il Parco Pineta di Appiano Gentile e Tradate promuove sei doppie camminate, il lunedì mattina e il venerdì pomeriggio, con le guide di Archeologistics. Dal 12 settembre al 21 ottobre, partecipazione gratuita con iscrizione obbligatoria

 

TURISMO – Tra il parco della pineta di Appiano Gentile e la Valle Olona: sei doppi appuntamenti per andare alla scoperta di luoghi poco conosciuti e ancora meno aperti alle visite, ma testimoni vivi di un passato non così lontano e capaci di raccontare storie che narrano un territorio. Si svolge a cavallo delle province di Varese e Como la rassegna “Santi e contadini”, ciclo di passeggiate tra chiese rurali e luoghi di cultura promosso dal Parco Pineta e organizzato da Archeologistics, impresa sociale varesina impegnata nella valorizzazione del patrimonio culturale.

Dal 12 settembre al 21 ottobre, ogni lunedì mattina alle 9.30 e venerdì pomeriggio alle 15, sono in programma delle uscite a piedi, approfittando magari delle nuove modalità di lavoro e per intercettare camminatori curiosi. Il tutto, con lo scopo di affezionare i partecipanti, invogliandoli a fare un “abbonamento” alle uscite. Le camminate, fatte con le guide di Archeologistics, sono gratuite con iscrizione obbligatoria e sono accessibili a tutti: si svolgono su una distanza di circa 6 km con un impegno che non supera le due ore.

Il programma: si inizia lunedì 12 settembre con l’anello da San Pancrazio al Lazzaretto di Vedano Olona; dalla chiesetta di origini romaniche e tra le più antiche della Valle Olona fino all’edificio eretto nel 1577 dai superstiti della peste che decimò la popolazione di Vedano e che si trova in una delle aree più belle del comune. La passeggiata viene riproposta in orario pomeridiano venerdì 16 settembre.

Il secondo appuntamento si concentra su Appiano Gentile. Lunedì 19 e venerdì 23 settembre cuore della proposta sono le chiese “disorientate” di Santo Stefano e di San Bartolomeo al bosco: si cammina dalla prepositurale, edificio caratterizzato dalla scalinata a doppia rampa che presenta in facciata l’abside della precedente chieda romanica, fino ai boschi di Appiano dove sorge la chiesetta rurale.

Terzo appuntamento lunedì 26 e venerdì 30 settembre: “Cascine, colombaie e santi a Castelnuovo Bozzente”. Una camminata nelle campagne del piccolo comune comasco caratterizzato da numerose testimonianze rurali.

Lunedì 3 e venerdì 7 ottobre la scena si sposta a Venegono Superiore per visitare San Martino, San Giorgio e Santa Maria, tre edifici religiosi profondamente diversi nella struttura e nella storia ma capaci di raccontare quasi un millennio di devozione (e di caccia alle streghe).

Quinto appuntamento, lunedì 10 e venerdì 14 ottobre: ci si sposta a Gornate Olona per la visita alla chiesetta di San Nazaro nella frazione di Caronno Corbellaro e, camminando, si arriva fino a uno dei più antichi oratori campestri della Lombardia: San Michele.

Chiude la rassegna il doppio appuntamento di lunedì 17 e venerdì 21 ottobre che ha come mete il monastero di Torba, la chiesa di San Gaudenzio a Fagnano Olona e il mulino Bosetti-Salmoiraghi. Anche in questo caso una passeggiata nella storia attraverso importanti testimonianze di vita quotidiana.

Tutte le camminate si svolgono il lunedì mattina con inizio alle 9.30 e il venerdì pomeriggio dalle 15 e sono a partecipazione gratuita con iscrizione obbligatoria.

 

Per informazioni e prenotazioni: Bit.ly/SantieContadini

eventi@parcopineta.it – 328.8377206

 

Archeologistics – Fondata nel 2004, è un’impresa sociale varesina impegnata nella divulgazione e conoscenza dei beni culturali. Progetta e realizza servizi di gestione museale, educazione al patrimonio, visite guidate e turismo culturale. In Lombardia opera in tutti i quattro siti Unesco Patrimonio dell’Umanità della provincia di Varese e collabora con le principali istituzioni del territorio e con il Ministero per i Beni Culturali. Fornisce consulenza per musei, monumenti e aree archeologiche, luoghi d’interesse storico-artistico e progetta percorsi per scuole e pubblico specialistico. www.archeologistics.it

 

 

Articolo precedenteCaro bollette: anche la Regione si adegua. Spente le luci del Pirellone e Palazzo Lombardia
Articolo successivoSanità, Nursing Up De Palma: denuncia “Infermiere aggredite e molestate sul luogo di lavoro: continua ad accadere!”