Sanremo/2. L’omaggio a Bugo ceranese doc, dal nostro Duca di Saronno

    135

    RICEVIAMO & PUBBLICHIAMO – “Egregio direttore, volevo scrivere queste poche parole da ceranese e amante della musica !!!il nostro Bugo alias “Christian Bugatti” , ha portato per il secondo anno consecutivo un’altra bella canzone !!!ha onorato e rispettato il festival ..

    Il borgo di Cerano, visto dall’alto. Dove vive anche il nostro Duca…

     

    Le sue canzoni sono forse le uniche che si ricorderanno in una marea di spot pubblicitari, ma sia l’anno scorso e soprattutto quest’anno c’e’ molto della sua vita ceranese … “Cerano”…c’è.

    Un paese sempre ricordato nelle sue interviste e nel suo cuore …nella canzone “e invece si” , c’e’ tutta la vita del borgo, del beato pacifico cuore del paese, a cavallo tra fine anni ’80 e inizio ’90 …tutta la gioia di odio amore e speranza per questa Cerano piena di speranze e sogni.

    Il nostro “Bugo” i suoi sogni li ha realizzati ma non “se la tira” e ricorda sempre il suo periodo di vita ceranese e lo canta …tutti noi ragazzini nati a cavallo tra il ’72 e ’77 ci potevamo riconoscere in quel rapporto contrastante ma di affetto con i nostri genitori forse troppo” chioccia” ed eccessivamente condizionati dal parere ​ degli altri …il paese e’ piccolo …pero’ ci hanno insegnato il rispetto e l’educazione ..una caratteristica che contraddistingue Bugo …

    In questa settimana del Festival e’ stato attaccato molto e magari anche con cattiveria …e lui sabato  ha sfoderato una performance degna di Sanremo …

     

    Molte volte l’ho criticato anch’io forse più per il brutto virus del provinciale geloso che per vere carenze artistiche, ma la gioia e il ritorno alla mente di quel periodo ..d’oro per la nostra Cerano mi hanno fatto capire ...dobbiamo essere orgogliosi per le vittorie dei nostri paesani e vicini e prenderle come stimolo per provare a fare cose grandi …

    Grazie Bugo …solo due critiche altrimenti non sarei un ceranese …

    Passi il cerato bianconero …ma hai un nome così bello “Christian Bugatti” usalo …ma forse …il nomignolo dato con affetto dai suoi amici …e’ il suo tributo a Cerano per un artista affermato che sara’ sempre il ragazzo educato che giocava a Flipper al glorioso Bar Gigi di Cerano”.

    MASSIMO MOLETTI DUCA DI SARONNO

     

    Massimo Moletti

    Articolo precedenteSanremo sul sofà con il Duca di Saronno: ultimo atto. Finalmente è finita !!!
    Articolo successivoDa democrazia.. a tecnocrazia. Analisi lucida e attuale della nostra Società, dai compari di Barbadillo.it