San Giorgio su Legnano: 70 mila euro dalla Regione per bonificare la presenza di cromo

    70

    SAN GIORGIO SU LEGNANO – E’ un primo passo ma di quelli da gigante. San Giorgio ha ricevuto dalla Regione un finanziamento di 70 mila Euro per la bonifica della parte di sottosuolo per quanto concerne la presenza di cromo. Un discorso che si salda a doppio filo con la salvaguardia dello stato della falda acquifera. Il contributo pervenuto mette il sorriso sulle labbra del sindaco Walter Cecchin che ricorda: “Questa situazione è presente da circa vent’anni, abbiamo avuto ora la prima tranche che servirà per sostenere una verifica sul sottosuolo per verificare la presenza di cromo; si tratta di uno studio che si dovrà andare a sviluppare e risulta abbastanza complesso anche con la possibilità di nuovi sensori per verificare lo stato delle acque”. Uno studio volto a individuare eventuali criticità presenti per evitare che le falde acquifere ne possano risentire. Metallo usato soprattutto nell’industria chimica e nelle fonderie, il cromo esige naturalmente di essere tenuto sotto controllo perché, utilissimo per scopi produttivi, può però creare pesanti contraccolpi al sottosuolo qualora vi penetri in modo significativo.

     

    Peraltro, osserva Cecchin, “noi ormai da tempo con Legnano e Cerro Maggiore abbiamo il discorso del monitoraggio dell’acqua in tempo reale che non ha evidenziato alcuna situazione critica sul cromo ma è sempre bene fare buona guardia”. La situazione riguarda in particolar modo due aree di proprietà privata. Il finanziamento è quindi prodromico all’effettivo decollo delle operazioni di bonifica che prenderanno fiato allorché sarà stata compiuta una rilevazione puntuale sullo stato di fatto di quella parte di sottosuolo. Tutto in collaborazione con la Regione.

    Cristiano Comelli  
    Articolo precedenteGara tra le scuole di Magenta: “Ha vinto la lettura”
    Articolo successivoVilla Cortese: “Come parlare di sessualità ai nostri figli”