San Giorgio Lomellina: rapina in stile “arancia meccanica”, due anziane picchiate e derubate per un bottino da circa 100mila euro

    52

    SAN GIORGIO LOMELLINA PV – Rapina violenta in una villa alle porte di San Giorgio Lomellina, quattro banditi incappucciati sono entrati in azione martedì sera all’interno di un’abitazione nella quale si trovavano due anziane cognate di 70 e 75 anni.

    Le donne si trovavano da sole in casa e non hanno potuto opporre la benché minima resistenza ai quattro malviventi, che con un modus operandi in stile “arancia meccanica”, le hanno prese a calci e pugni in modo efferato e con una violenza inaudita allo scopo di arrivare alla cassaforte nella quale si trovava il bottino. Dopo essere state scaraventate a terra, una delle due donne ha indicato dove si trovava la cassaforte, un gesto che ha evitato che la rapina si trasformasse con ogni probabilità in una tragedia.

    La gang dopo essersi appropriata di un bottino in oro e gioielli dal valore stimato in circa 100mila euro, si è dileguata nelle tenebre lasciando a terra le due anziane malcapitate. Si è reso necessario l’intervento del 118 che ha trasportato le due vittime della brutale rapina all’ospedale civile di Vigevano, dove ora si trovano ricoverate nel reparto di unità coronarica in condizioni stabili.

    Su quanto accaduto sono in corso le indagini dei carabinieri della compagnia di Vigevano che sperano di potersi avvalere anche delle immagini registrate dalla videosorveglianza presente nel territorio comunale di San Giorgio.

    (articolo tratto dal sito partner www.vigevano24.it )

    Articolo precedenteOssona: banda armata di flessibile entra in una casa di via Bosi
    Articolo successivoMagenta e i tralicci. Il Sindaco Calati: presto un incontro pubblico con Terna