NewsSport

Rugby Parabiago 1948: i risultati del weekend di tutte le categorie

Vittorie in seria A maschile e in serie C. Tra le ragazze brutta sconfitte per le Mastine con il CUS Pavia

La misura con la nuova stagione è presa: tutti in campo, è tempo di Rugby.

Ecco i risultati di tutti i campi da gioco rossoblu.

SERIE A MASCHILE: Centurioni 15 – Parabiago 33

Nella prima giornata della Serie A maschile 2019/2020 nel Girone 1 successo esterno per il Rugby Parabiago sul campo della neopromossa I Centurioni R. Lumezzane per 33-15.

Una vittoria non scontata, con un primo tempo che ha pagato l’emozione della prima uscita stagionale. Un po’ di confusione e qualche errore di troppo hanno, infatti, rimandato l’entrata in sintonia con la partita. Nel secondo tempo, menti decisamente più lucide, si torna a giocare nel campo dell’avversario con passaggi puliti e ritmo di gioco più sostenuto, capace di mettere in difficoltà i padroni di casa che, nonostante l’esito finale, hanno portato in campo un bel rugby.

Ora lo sguardo volge al prossimo incontro con qualche nube che preoccupa coach Mamo: la panchina corta a causa degli infortuni, potrebbe creare qualche difficoltà alla compagine rossoblu. La speranza è che i giocatori recuperino velocemente la forma fisica, intanto si dedicherà il lavoro settimanale al potenziamento di tutte le risorse disponibili.
Si lavorerà alacremente anche al perfezionamento del possesso palla, così da arrivare precisi e concreti alla linea avversaria, fedeli al motto “chi non avanza retrocede”.

I CENTURIONI RUGBY – RUGBY PARABIAGO  15-33 (0-4)

I CENTURIONI RUGBY: Mokom (30’st Giori), Tononi (21’st Secchi Villa), Casini, Franceschini, Bandera, Aru, Gazzoli (18’st Cosio), Scanferla, Boschetti (9’st Armanasco), Berardi (9’st Bellandi), Nicoli, Daniel, Trevisani (1’st Seye), Hliwa, Piovani (30’st Bertussi).
Allenatore: Francesco Filippini

RUGBY PARABIAGO: Grillotti, Jannelli (15’st Cozzaglio), Massari, Schlecht (35’st Tomba), Leorato, Sanchez, Coffaro (30’st Castiglioni), Mikaele, Manuini, Dell’Acqua, Orlandi, Maggioni (7’st Rapetti; 15’st Maspero), Polio Martinez (7’st Franceschini), Beretta (25’st Fulcini), Simioni (25’st Deleo).
Allenatore: Massimo Mamo
ARBITRO: Francesco Russo (MI)

MARCATORI: Primo tempo: 4’cp Aru; 14’m Nicoli; 31’cp Maggioni; 40’cp Maggioni (8-6).
Secondo tempo: 17’cp Grillotti; 20’m Maspero tr Grillotti; 33’cp Grillotti, 36’m Grillotti tr Grillotti; 40’m Gazzoli tr Cosio; 40’m Mikaele tr Grillotti (15-33).

 

SERIE C MASCHILE: Parabiago 34 – Mastini 30

Campo umido e tempo incerto per la prima di campionato della Serie C maschile parabiaghese, impegnata al Venegoni Marazzini con i Mastini. Una partita con luci e ombre, che consente ai rossoblu di portare a casa punti utili alla classifica, ma che non lasciano del tutto soddisfatto il coach Musazzi. Un match  caratterizzato dall’emozione per il nuovo campionato:  troppi gli errori tra le file rossoblu che consentono ai Mastini di mettere in cascina due mete, portandoli in vantaggio di 14 punti. “Soddisfatti a metà – commenta Musazzi – bene aver preso punti di bonus e aver fatto il nostro dovere dal punto di vista della classifica, ma c’è da lavorare ancora tanto. Speriamo in settimana di recuperare fiducia e attitudine”. Domenica prossima sarà già tempo di derby con il Rho giocato fuori casa.

 

SERIE A FEMMINILE: LMRP – CHICKEN CUS PAVIA – 20.10.2019

TERZA PARTITA DI SERIE A FEMMINILE CHE HA VISTO PROTAGONISTE  IL RUGBY PARABIAGO 1948 INSIEME ALLE MASTINE DI OPERA, RUGBY COMO E VANZAGO LEONESSE GIOCARE CON LE CHICKEN CUS PAVIA.

Il primo tempo

Terza partita per le “Ombre” che hanno giocato al Centro Sportivo di Noverasco, Opera, con le Rocce Chicken Cus Pavia sotto una pioggia a tratti intensa. Match valido per il Trofeo Sforza. Una partita combattuta che però ha visto LMRP andare sotto di tre mete nei primi 10 minuti di gioco. Al 29° minuto le avversarie portano il risultato su 28-0. Il primo tempo si conclude così, con quattro mete a favore del Cus Pavia, tutte trasformate. Al 33′ l’arbitro estrae il cartellino giallo per la numero 3 delle Rocce Chicken Cus Pavia per falli ripetuti. Nessun reclamo da parte della squadra che conclude la prima parte di gioco in vantaggio.

Il secondo tempo

Si rientra in partita con la giusta concentrazione da parte delle Mastine/Parabiago, consapevoli della superiorità delle avversarie perché con più esperienza ma con la determinazione di non lasciarle vincere con facilità. La formazione in campo ha subito la prima trasformazione: Giada Canta entra in sostituzione di Chiara Gaffuri. A pochi minuti dall’inizio del secondo parziale altro cartellino giallo per le avversarie, sempre per falli ripetuti. Il risultato si sblocca al minuto 12 con Federica Di Lauro che mette a segno il primo punto per la formazione di casa che però non riesce nella trasformazione. E’ 28-5 in favore della squadra ospite. Altro cambio per LMRP al 60° minuto. Marta Carnovali entra al posto di Alessia Trapletti. Al 25° minuto il Cus Pavia va ancora in meta e dopo la trasformazione il risultato è di 35-5. Ultima sostituzione per le padroni di casa: è Lucrezia Gramegna che entra al posto di Stefania Rosini. Sono le Rocce Chicken Cus Pavia che si portano a casa il risultato per 35-5.

Ora la squadra di Agresta, Della Gatta e Mercandalli avrà due domeniche di pausa prima della partita contro Lions Tortona. Questo tempo darà modo alle “Ombre” di lavorare in base a quanto visto sul campo in queste prime tre partite. “Recupereremo gli infortuni e dedicheremo particolare attenzione alla parte atletica e agli skill di base”.

Il commento dell’allenatore Della Gatta

“Il risultato premia la squadra che ha mostrato piu esperienza sul campo, oggi sapevamo che la partita serebbe stata dura e combattuta su ogni punto d’incontro e sfida. Le nostre ragazze hanno giocato a viso aperto e combattuto, non si sono fatte intimorire dall 1-2 iniziale delle avversarie, ma hanno tenuto la concentrazione e la voglia di giocare il nostro rugby e abbiamo reindirizzato la partita sulle nostre capacità e competenze.

I passi di crescita si vedono partita dopo partita, e non ci sono limiti al crescere quando la fame di evolversi e di imparare resta quella di questi primi mesi. L’ applauso va a tutte le ragazze della rosa che allenamento dopo allenamento stanno dimostrando di essere le prime a mettere il cuore, sempre. La strada è lunga ma se continuiamo cosi sarà una dolce discesa verso le prime soddisfazioni che arriveranno”.

 

Tabellino punti

1′ m. Cus Pavia n. 10, tr. (7-0)

4′ m. Cus Pavia n. 3, tr. (14-0)

16′ m. Cus Pavia n. 8, tr. (21-0)

29′ m. Cus Pavia n. 4, tr. (28-0)

52′ m. Di Lauro, non tr. (28-5)

65′ m. Cus Pavia n. 3, tr. (35-5)

Formazione

Di Lauro, Muliello, Freguggia, Crespi, Castelli, Frison, Gaffuri (40′ Canta), Galanti, Ferrari, Gradimondo (Cap), Cairoli, Trapletti( 60′ Carnovali), Stucchi, Galli, Rosini ( 73′ Gramegna).

I risultati della terza giornata

Rugby Monza 1949 – CUS Milano 15-3
CUS Genova – Lions Tortona Rugby 27-0
Le Mastine R. Parabiago – Chicken CUS Pavia 5-35
Riposa: Biella Rugby Club

Classifica

Chicken CUS Pavia 15, Cus Milano Rugby ASD 10, Rugby Monza 1949 9*, Le Mastine R. Parabiago 5, CUS Genova 5*, Biella Rugby Club 0*, Lions Tortona Rugby 0
*  una partita in meno

JUNIORES:

Under 18: CREMA 0 – PARABIAGO 72

Partono con la giusta attitudine i giocatori del Rugby Parabiago 1948  che portano a casa una bella vittoria. L’attenzione è stata intensa fin dai primi 25 minuti di gioco e questo ha consentito di mettere nel paniere il bonus in attacco. I ragazzi non si sono fatti travolgere dall’entusiasmo e hanno saputo mantenere la concentrazione e l’ordine in campo.
Il secondo tempo fa registrare un lieve calo nella performance, ma lo standard resta alto. Bene anche gli inserimenti dalla panchina che hanno mantenuto il livello di gioco deciso. Nota positiva per la difesa che è stata ordinata consentendo alla squadra di non incassare punti.
Man of the match Nicolò Grassi sia dal punto di vista del gioco portato in campo, sia per la gestione della squadra dal ponto di vista umano.

Under 16 Parabiago 12 – Varese 22

Partita tesa, decisa negli ultimi minuti di gioco del primo tempo,  quando il punteggio era ancora fermo allo 0 a 0.
Sprecate alcune occasioni che avrebbero potuto trasformarsi in meta con un po’ più di pulizia nel gioco contraddistinto, al contrario da qualche errore di troppo. Il Varese è stato bravo a sfruttare le occasioni passando a un parziale di 10 a 0. Anche il secondo tempo vede nel suo esordio una bella azione del Varese nata da un errore rossoblu, è a questo punto che l’orgoglio guida la reazione e il punteggio si assesta sul 15 a 7. La partita non è ancora chiusa però, si gioca fino all’ultimo ma gli ospiti mettono al sicuro il risultato che annulla anche la meta conquistata e si va negli spogliatoi con un 22 a 12.

C’è la consapevolezza di dover lavorare soprattutto sulla disponibilità al gioco, migliorando la distribuzione e la dinamicità sul campo, per rendere più efficace il gioco.

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi