Robecco sul Naviglio: più forti del Covid. Quelli della classe del ’50 hanno festeggiato i loro primi settant’anni. Auguri !

    90

    ROBECCO SUL NAVIGLIO –  La classe del  ’50 si è ritrovata lo scorso 1 ottobre al Mulino Santa Marta per festeggiare i loro primi 70 anni. Una festeggiamento insolito, al tempo del Coronavirus, con tanto di controlli medico sanitari preventivi, tavoli distanziati e tutto quanto prevede il protocollo, ma quelli del ’50 hanno voluto anche in quest’epoca così difficile e precaria, rimarcare l’importanza delle relazioni e del sentirsi vicini. L’organizzazione della giornata, manco a dirlo, a cura del nostro Maestro d’arte vetrinistica Aldo Oliverio, che anche in queste cose non se la cava affatto male.

     

    Articolo precedenteDiscarica Casorezzo-Busto, la storia infinita. L’assemblea di venerdì: ‘Rafforziamo il no’. Ma intanto Arpa…
    Articolo successivoPavia: truffa da oltre 25 mila euro ai danni di noleggiatori di biciclette, denunciate 4 persone